Chirurgia estetica: sì o no?

La chirurgia estetica è quel settore della chirurgia plastica che si offre a correggere e migliorare l’aspetto fisico eliminando o riducendo determinate imperfezioni o difetti del corpo.

chirurgia estetica: si o no?Diversamente della chirurgia ricostruttiva, la cui finalità è correggere le malformazioni congenite o i postumi di traumi, incidenti o malattie, la chirurgia estetica interviene al di fuori da qualsiasi contesto di malattia.

Cosa offre la chirurgia estetica?

Corregge e migliora dei difetti che non sono patologici, ma che, pur non essendo indispensabili alla salute generale della persona, comunque hanno un importante ruolo nella psicologia del paziente e nella sua vita di relazione sociale.

In più, il termine chirurgia plastica comprende tutti gli interventi che modificano, correggono o migliorano l’aspetto estetico. Ingloba in sé entrambe le branche appena descritte, ovvero sia la chirurgia estetica che la chirurgia ricostruttiva.

Chirurgia estetica per aumentare l’autostima

L’effetto della chirurgia estetica non interviene solo a livello fisico o fisiologico (come ad esempio la rinosettoplastica). Interviene in maniera indiretta sull’autostima e la sicurezza. Attenua paure ed insicurezze, che potrebbero provocare difetti fisici con i quali non si riesce più a convivere serenamente.

La chirurgia estetica, quindi, ha una sua importanza che va non solo a migliorare l’aspetto fisico ed estetico, ma anche ad aumentare la sicurezza in se stessi, ottenendo un beneficio psicologico del paziente.

Le statistiche infatti ci dicono che sempre più persone si sottopongono ad un intervento di chirurgia estetica. Ogni anno vengono eseguiti in Italia oltre 600.000 interventi per correggere piccoli o grandi inestetismi o malformazioni, che possono essere ereditari oppure acquisiti nel corso del tempo.

Si o no agli interventi di chirurgia estetica?

Non bisogna mai dimenticare però, che l’aspetto fisico è la base su cui formuliamo la valutazione di noi stessi. Di come ci vediamo e di come ci vedono gli altri. L’importante è trovare il proprio equilibrio, sia esteriore che psicologico, ovvero stare bene con se stessi e senza imbarazzo con le altre persone.

La chirurgia estetica in alcuni casi può essere di aiuto. Per ristabilire l’equilibrio tra come ci sentiamo dentro, e come appare la nostra immagine al di fuori. Basta che non si arriva a superare i limiti che portano all’esagerazione.

Gli interventi maggiormente richiesti sono:

  • La mastoplastica, ovvero l’ingrandimento del seno mediante protesi.
  • La rinoplastica, cioè la chirurgia estetica del naso per correggere i difetti estetici e migliorare la respirazione, il lifting  per ringiovanire viso, cosce e braccia.
  • La liposuzione e liposcultura per rimodellare il profilo corporale.
  • L’otoplastica per correggere le orecchie a sventola.
  • La blefaroplastica per eliminare le borse sotto gli occhi ed i difetti delle palpebre.
  • L’addominoplastica  per la ricostruzione della parete addominale.

 

Related Posts

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR