Come ridurre la frequenza respiratoria con la Meditazione Zen

In condizioni normali, un essere umano respira circa 18 volte al minuto, ma se si impegna in attività che richiedono uno sforzo notevole il ritmo della respirazione aumenta. I monaci che praticano la meditazione Zazen (la meditazione Zen da seduti), invece, riescono a ridurre la frequenza respiratoria a sole quattro o cinque volte al minuto.

ridurre la frequenza respiratoria con la meditazione zen

Come possiamo ridurre la frequenza respiratoria?

Uno dei modi per ridurre il la frequenza respiratoria (numero dei respiri) è quello di prolungare la durata dell’espirazione. La dottrina Zazen insegna che si dovrebbe espirare cosi dolcemente che il flusso dell’aria non muoverebbe una piuma sotto la punta del naso. Alla fine, l’aria verrà inspirata automaticamente. Espirare lentamente attraverso il naso e inspirare rapidamente attraverso il naso. Questo metodo di respirazione coinvolge sia i muscoli addominali sia quelli toracici. Dovreste esercitarvi a farlo fino a che il vostro ritmo non raggiunga i quattro o cinque respiri al minuto.

Per ridurre la frequenza respiratoria dobbiamo imparare a controllare la respirazione in ogni momento

Una buona occasione per esercitare il controllo della respirazione sono i quotidiani spostamenti per andare e tornare dal lavoro. Molti di coloro che lavorano nelle grandi città, debbono viaggiare ogni giorno ore e ore per raggiungere il posto di lavoro. Se fate parte di questa categoria, potete utilizzare a vostro vantaggio questo tempo per fare esercizi di controllo della respirazione, che non richiedono una particolare postura e non disturbano le persone vicino a noi.

Non importa quanto il treno sobbalzi e non importano gli spintoni del vostro vicino. Semplicemente chiudete i vostri occhi per eliminare le distrazioni, inspirate rapidamente ed espirate il più lentamente possibile. Questo esercizio non solo vi preparerà ad affrontare con calma quello che la giornata vi riserva, ma se lo praticherete ogni giorno, contribuirà anche a migliorare il vostro stato di salute.

In Giappone, molte persone anziane attribuiscono il loro vigore al controllo della respirazione e alla riduzione del suo ritmo. Un controllo di questo tipo è alla base d tutti gli altri metodi di controllo della respirazione e dei sistemi per ottenere e conservare la salute fisica e mentale.

 

(fonti: “Meditazione Zen come terapia” di Tomio Hirai)

A cura di Evi Choutou (SATI Dynamic – consapevolezza dinamica)

Leggi altri articoli di Evi Choutou QUI

RUBRICA A CURA DI EVI CHOUTOU

Related Posts

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR