Le regole e i pro e contro della dieta dissociata

La dieta dissociata è stata descritta dal dott. William Howard Hay, che adottò questo regime alimentare a seguito di una malattia a lui diagnosticata. Affetto dalla malattia di Bright (una forma degenerativa del tessuto renale), decise allora di curarsi con l’alimentazione e dopo tre mesi, ottenne dei notevoli miglioramenti.

regole della dieta dissociataEgli sosteneva  che alcuni cibi rallentano il processo digestivo. La teoria su cui si basa la dieta dissociata è infatti legata all’attività metabolica dei tempi di digestione degli alimenti. Sulla base della teoria dei tempi di digestione degli alimenti la dieta dissociata prevede delle regole molto rigide da seguire. Alcune delle quali sono le seguenti:

Regole della dieta dissociata
  • Non bisogna associare all’interno dello stesso pasto cibi ricchi di proteine con altri a base di carboidrati, soprattutto se ricchi di zuccheri.
  • Evitare di abbinare fonti proteiche di diversa natura.
  • Mangiare carboidrati complessi e zuccheri in pasti separati.
  • Il consumo di carboidrati dev’essere massimo durante le prime fasi della giornata e diminuire progressivamente mano a mano che ci si avvicina alla cena.
  • Il pasto più abbondante va effettuato dalle 13 alle 16 del pomeriggio.
  • La cena dev’essere ricca di alimenti proteici ed escludere quasi completamente i carboidrati, ad eccezione di quelli complessi contenuti nelle verdure o in modeste quantità di cereali integrali.

Le regole proposte dalla dieta dissociata sono fondate su basi scientifiche abbastanza solide, l’intero processo digestivo è infatti mediato da una serie di reazioni chimiche, meccaniche ed enzimatiche, che interagiscono tra loro. I carboidrati semplici, per esempio, vengono digeriti ed assimilati molto rapidamente, gli alimenti ricchi di amido, richiedono un processo più laborioso che si completa nell’intestino tenue.

I dolci e la frutta zuccherina andrebbero, quindi, consumati da soli e lontano dai pasti, ad eccezione delle mele e dell’ananas.

PRO E CONTRO DELLA DIETA DISSOCIATA:

Sicuramente tra i punti a favore di questa dieta vi è la raccomandazione di un alto consumo di frutta e verdura ed il divieto di consumo di zuccheri raffinati e amidi. Sicuramente contribuisce a migliorare il benessere dell’organismo e aiutare a perdere peso in tempi piuttosto brevi.

Di contro la dieta dissociata è molto restrittiva e non corrisponde a un regime alimentare perfetto. Nel senso che le regole biochimiche di cui abbiamo parlato non tengono in considerazione il fatto che un organismo umano sano e senza problemi di salute sa tollerare le associazioni di nutrienti più diverse, senza difficoltà. Sono pochissimi, inoltre, gli alimenti costituiti per intero da proteine o carboidrati. Quindi tutti gli altri (la maggioranza) si possono tranquillamente abbinare facendo attenzione alle proporzioni.

Related Posts

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR