Fisioterapia veterinaria: Cosa è la fisioterapia per animali?

Fisioterapia veterinaria? Ebbene si! Anche Fido e Mao, i nostri amici a quattro zampe, in quanto esseri in movimento, sono soggetti a lesioni, malattie e disordini dell’apparato neuro-muscolo-scheletrico. Non sorprende se molte volte soffrono persino delle stesse patologie dei loro proprietari.

fisioterapia veterinaria: fisioterapia per i nostri amici a quattro zampe

Fisioterapia Veterinaria: anche gli animali hanno bisogno di fisioterapia!

La Fisioterapia applicata in ambito veterinario è oramai da tempo riconosciuta come un valido ausilio per il recupero clinico e l’aumento delle performance. La terapia fisica, viene associata, come complemento, alla medicina veterinaria. Il fisioterapista, si basa sulla diagnosi medica per poter redigere un protocollo personalizzato ed effettuare correttamente il trattamento di una condizione patologica particolare. La tempistica nell’intervento è fattore importante nella riuscita della terapia. Il trattamento iniziato prima possibile è quello che porta più beneficio al pet ed al proprietario. La pronta comunicazione tra veterinario e fisioterapista circa la tipologia di lesione ed eventuali anomalie riscontrate è estremamente incisiva nella riuscita della terapia.

Come interviene il fisioterapista?

La capacità del fisioterapista nella palpazione clinica e analisi dell’andatura, fornisce un valore aggiunto nel programma di benessere dell’animale. ll fisioterapista interviene in modo non invasivo avvalendosi di tecniche manuali e di macchinari. Massaggi, manipolazioni attive e passive e stretching per alleviare il dolore, aumentare ROM (Range Of Motion) distendere e allungare tessuti. Ultrasuoni, laser, magnetoterapia per risanamento di tessuti lesionati, edemi, ematomi e per accelerare il processo di cicatrizzazione di ferite e fratture.

L’utilizzo del Kinesio Taping viene usato in casi particolari, come controllo della cicatrizzazione. Oppure quando si vuole incrementare il ricambio micro-vascolare o linfatico di un arto o porzione di esso. Anche il bendaggio funzionale e l’utilizzo di thera-band ( elastici), risulta essere un valido aiuto in molte problematiche dell’apparato neuro-muscolare.

La fisioterapia cura anche l’aspetto preventivo nelle patologie della crescita come displasie, deformazioni, sindrome cucciolo nuotatore. Un ramo della terapia fisica si occupa del cane sportivo. Non solo come riabilitazione di traumi ma come training e preparazione agli eventi di performance fisica.

 

A cura della Dott.ssa Laura Silenzi

Leggi gli articoli della Dott.ssa Laura Silenzi QUI

 

 

Related Posts

Leave a Reply

*

*