La menopausa: che cosa accade?

La menopausa: che cosa accade?

La menopausa è una fase di cambiamento della vita biologica e psicologica della donna, non necessariamente negativa, se si conduce uno stile di vita sano ed un’alimentazione naturale ed equilibrata.

Le modificazioni biologiche avvengono attraverso un processo lento e graduale a partire dai 35-40 anni, periodo chiamato pre-menopausa, in cui gli ormoni sessuali femminili, estrogeni e progesterone, diminuiscono progressivamente. Questa condizione fa sì che i cicli mestruali siano sempre meno frequenti, fino a cessazione completa tipica della menopausa vera e propria. La diminuzione di estrogeni induce l’ipotalamo e l’ipofisi a produrre quantità di ormoni FSH (ormone follicolo stimolante) ed LH (ormone luteinizzante) elevati, in quanto tentano di stimolare le ovaie a produrre gli estrogeni, ma la risposta è sempre più debole. E’ proprio l’aumento dell’LH che determina la comparsa delle vampate di calore tipiche della menopausa; infatti l’alterazione del sistema centrale di termoregolazione sembra dipendere dalla produzione pulsatile dell’LH. Con l’inizio della menopausa, comunque, la produzione di estrogeni non cessa completamente, perché viene vicariata da altri organi come le ghiandole surrenali che producono l’androstenedione e il testosterone, poi convertiti in estrone (una forma di estrogeno) a livello del tessuto adiposo e dei muscoli da un enzima chiamato aromatasi. Una delle funzioni degli estrogeni è quella di immagazzinare l’energia proveniente dal cibo nel tessuto adiposo. Il progesterone, invece, aiuta la trasformazione del grasso in energia. Inoltre questi due ormoni sono importanti per l’equilibrio del metabolismo dell’osso, per cui il calo ormonale favorisce il processo dell’osteoporosi.

Di Simonetta Morace

Leave a Reply

*

*