Rapporto di coppia sano ed equilibri relazionali: Cosa rende armoniosa una relazione?

Rapporto di coppia sano ed equilibri relazionaliCosa rende un rapporto di coppia sano, saldo e armonioso? E cosa lo mette in crisi e lo fa slittare su terreni pericolosi? Avete la stessa visione del rapporto, di come esso debba essere e le vostre concezioni differiscono di molto o sono abbastanza sovrapponibili?

E’ importante soffermarsi su cosa si condivide.

Il patrimonio che una coppia ha sviluppato in anni di relazione è qualcosa di prezioso che va curato e gestito da entrambi con molta attenzione. Dare tutto per scontato può rivelarsi un errore fatale. In effetti sembrerebbe una analisi fredda e razionale, ma ci stiamo soffermando su un momento di crisi o su una relazione che va avanti da anni. Ovvio che tutto questo avviene spontaneamente all’inizio, durante l’innamoramento. Nel senso che allora il rapporto tra i partners procede senza intoppi, ci si scopre e ci si stupisce di tutte quelle cose che si hanno in comune, l’impeto e l’eccitazione del momento fanno superare con leggerezza gli intoppi e le divergenze sembrano non incidere più di tanto. Ci si ride su magari.

La quotidianità

Dopo no, quando ci si scontra con la quotidianità, le frustrazioni, la novità che diventa abitudine, la stuzzicante differenza che diventa irritante contrapposizione. Allora la strada da fare insieme diventa in salita. O così si percepisce. Ad esempio, la componente fusionale della relazione funziona all’inizio, nella fase dell’innamoramento ma non in un rapporto già maturo e prolungato negli anni. In effetti questo può essere molto interessante e stimolante quando ancora non si conoscono bene i caratteri di entrambi e gli atteggiamenti critici scarseggiano, quando sono il desiderio e l’istinto a guidare il rapporto ma poi no, la fusione nella relazione inizia a diventare una limitazione delle libertà reciproche dando inizio così ad una sotterranea e insidiosa lotta per il potere.

Cercare di riconoscere che ognuno ha le sue ragioni, che le questioni riguardano differenti punti di vista (di entrambi) e che nessuno dei due possiede la verità assoluta; in questo modo si promuove un atteggiamento di ascolto attivo verso i bisogni e le idee dell’altro. Ricordarsi sempre che la distribuzione del potere in una coppia rende più stabile la relazione. Evitate i comportamenti simbiotici tipici dei primi stadi dell’innamoramento. Entrambi i componenti della coppia devono avere il loro spazio vitale che deve essere rispettato dall’altro. Avere la consapevolezza che ciascuno possa vivere anche senza l’altro. Sembra poco romantico ma non fa che arricchire e responsabilizzare la relazione. La continuità è importante perché detiene l’aspetto progettuale della coppia. Le regole condivise, l’amore, i figli eventuali. L’obiettivo non è dove arrivare ma vivere l’uno accanto all’altro/a. Crescendo e traendo arricchimento e informazioni che amplieranno il patrimonio di benessere e gratificazione individuale.

L’inevitabilità del cambiamento

A cosa deve resistere una coppia perché la sua relazione continui più forte e più profonda di prima? Ma al tempo! Quindi all’inevitabilità del cambiamento! E’ questo uno degli spauracchi di qualsiasi relazione. Molti malesseri e incomprensioni che culminano in separazioni e divorzi sono dovuti a questo elemento. In effetti è assai difficile tollerare che la persona che ci sta accanto possa cambiare, avere una nuova visione della vita, delle cose da fare insieme, di se stessi!

Ecco una nuova occasione di crescita per rendere un rapporto di coppia sano! Se tutto è in continuo cambiamento, perché per la relazione tra due persone che hanno scelto di condividere il quotidiano, i progetti, la vita dovrebbe essere diverso. Perché fossilizzarsi in posizioni passate e trascinarle staticamente in una sorta di imbalsamazione perenne. La relazione in questo modo diventa la caricatura di se stessa. In una sorta di maschera grottesca che va a coprire o peggio a nascondere, emozioni, vissuti, bisogni oramai sorpassati ed evoluti diversamente. Che piaccia o meno.

Farsi una ragione di questo cambiamento, può essere talvolta difficile e doloroso ma necessario per la crescita e il mantenimento della relazione. Una rinegoziazione delle regole, una accettazione di nuove opportunità e stimoli non possono che promuovere la maturazione e l’amore in modo più profondo e interessante per entrambi.

A cura della dott.ssa Antonella Serra

Leggi altri articoli della Dott.ssa Antonella Serra QUI

 

 

Leave a Reply

*

*