Respirazione Yoga: Introduzione al respiro e Prana

respirazione yoga pranayama

Respirazione Yoga: Introduzione al respiro e Prana

Respirazione Yoga: Ponte tra mente e corpo, tra atti volontari e involontari tra finito e infinito. L’azione del respirare è tra quelle che compiamo in maniera involontaria, spontanea e naturale fin dai nostri primi istanti di vita. “Breath is life and life is breath. There is no difference” Tra respiro e vita non c’è differenza, questo affermava Yoghi Bhajan. Ma il respiro è considerato di particolare importanza son solo perché fondamentale espressione vitale, ma anche perché strumento principale di stimolazione del Prana e controllo della mente.

Cos’è il Prana?

Prana, deriva dalla radice sankrita an , ed esprime la condizione dell’essere vivi. Indica la forza vitale, la somma totale di tutta l’energia che percorre l’universo. Questa energia è sia manifesta, e né sono espressione tutte le cose tangibili, che non manifesta, come il respiro, il suono e i pensieri. Nella respirazione Yoga, il Prana è quindi la forza macrocosmica in continuo movimento che pervade l’intero universo e contiene tutte le forme di vita che lo abitano.

Il Pranayama

La parola Pranayama si compone di due parti Prana -energia vitale- e Yama -controllo-. Si può quindi tradurre con con l’espressione “controllo del respiro”, ma si può anche rendere con “coltivazione del Prana”, ponendo l’accento sugli effetti che le tecniche di respirazione hanno sulla mente e sul corpo del praticante.
Nella respirazione Yoga, porre attenzione ai movimenti del Prana, attraverso lo strumento dell’osservazione e del controllo del respiro, apre le porte ad una conoscenza più intima di noi stessi e allo sviluppo di una consapevolezza più alta e profonda.

Naad e Prana

Il Naad  è la corrente sonora che attraverso tutto l’universo, è la vibrazione, il suono dell’infinito. Si può considerare una particolare manifestazione del Prana. Ogni essere, animato o inanimato ha una sua propria vibrazione, un suo suono specifico in accodo con quello universale. I mantra sono la codificazione sonora di questa vibrazione. Attraverso la vibrazione di questi possiamo cambiare la frequenza vibrazionale specifica di ogni forma di vita.

Per affrontare in maniera più approfondita questi ed altri aspetti legati alla respirazione yoga ed alla coltivazione del Prana abbiamo pensato di dedicare un week-end nel quale verranno presi in esame gli aspetti fisiologici della respirazione yogica, mettendone in luce le sue relazioni con l’attivazione dell’energia vitale. Faremo esperienza della particolare attivazione del prana attraverso la recitazione dei mantra. La pratica si svolgerà seguendo i percorsi segnati dall’Hatha yoga e dal Kundalini yoga, percorsi che si integreranno in maniera dialettica durante il seminario.

– Quando la saggezza viene meno respira – (Guru Nanak)

Viola e Andrea

per ulteriori informazioni e prenotazioni
andrea@yogalenuvole.it
339.6667260 – 339.8922551
LE NUVOLE