Triptofano per mangiare ed essere felici

Il cibo fa molto per il nostro umore, anzi addirittura è fondamentale. Ormai è resa nota una lista che va dai funghi coltivati al pecorino. Essi aiutano l’essere umano a  combattere l’aggressività ed il nervosismo grazie all’elevato contenuto di triptofano. Il triptofano è un amminoacido essenziale per l’organismo umano, al quale sono state attribuite proprietà rilassanti. A spiegarne i motivi scientifici sono stati i ricercatori dell’Università di Cambridge.

triptofano per essere di buon umore

Triptofano nella nostra dieta: come essere di buon umore mangiando

La ricerca poi, in Italia è stata approfondita dalla Coldiretti che ha finanziato una ricerca condotta da un team di studiosi, primo firmatario l’italiano Luca Passamonti del Cnr di Catanzaro, e pubblicata sulla rivista Biological Psychiatry. Lo studio dimostra come anche un menu sbagliato puo’ contribuire a fare perdere la calma. Per giungere a queste conclusioni, 30 soggetti sani sono stati arruolati in uno studio random, controllato con placebo. Su ogni trattamento, le risposte del cervello (volti arrabbiati, tristi, espressioni neutre) sono state misurate con la risonanza magnetica funzionale.

Due metodi (psico-fisiologici di interazione in un modello generale lineare e dinamico modelli causali) sono stati poi utilizzati per valutare l’impatto del triptofano sulla connettività funzionale tra corteccia prefrontale e amigdala. Secondo la ricerca, la responsabilita’ del malumore sta nella riduzione della quantita’ di serotonina nel cervello. Esso avviene quando si salta il pranzo o si ha una dieta carente di triptofano che e’ appunto un precursore della serotonina. ”Consigli che – sostiene la Coldiretti – sono particolarmente utili negli incontri a tavola per motivi di affari o di cuore quando e’ particolarmente importante non perdere le staffe”.

Triptofano dove si trova

Siccome il nostro organismo non sintetizza il triptofano è fondamentale che inseriamo nella nostra alimentazione alimenti che lo contengono. Iniziando dalle fonti vegetali il triptofano si trova nei legumi, tra cui la soia ed i suoi derivati, nei semi oleosi come i semi di sesamo e i semi di zucca, nell’alga spirulina, nel germe di grano, come anche nel cioccolato fondente. Prendendo in considerazione i prodotti di origine animale troviamo il triptofano nei formaggi, nello yogurt, nel pesce, nella carne e nelle uova.

Concludiamo che la dieta sbagliata, può creare malumore e tristezza. Quindi attenzione a ciò che mangiamo!

 

Related Posts

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR