Allenamento mentale: il segreto per diventare un campione di calcio

Il giusto atteggiamento, le abilità naturali e il lavoro duro ti porterano a vivere la tua vita come un campione in tutte le sfere della vita. Con il giusto equilibrio fra le parti, sarai in grado di definire il tuo successo, essere un vincitore e vivere da vero campione. Ma nello specifico, qual’è l’ allenamento mentale nel calcio per aiutarti a diventare un campione?

Allenamento mentale nel calcio: cosa serve per diventare un campione?

Allenamento mentale e fisico nel calcio: cosa serve per diventare un campione?

Per diventare un campione, sviluppa una rigorosa routine di allenamento completo che prevede allenamento fisico e mentale, studio e concentrazione sui tuoi obiettivi ogni giorno. I campioni si aspettano di vincere, quindi vivi tutte le partite con una mentalità positiva e pratica visualizzandoti a priori la vittoria. Per migliorare, trova il miglior insegnante ed allenatore. Ascolta le loro critiche costruttive e dedica del tempo per padroneggiare tutte le abilità necessarie per avere successo. Per ulteriori suggerimenti su come essere un campione, su qual’è l’ allenamento mentale nel calcio ai fini di essere un vincitore, continua a leggere!

Allenamento mentale nel calcio: come diventare un campione

#1: Riconosci i tuoi talenti naturali

I campioni sanno riconoscere i propri doni naturali e cercano di svilupparli facendoli diventare competenze. Abilità competitiva, naturale abilità atletica e altri talenti specifici sono i semi da cui nascono i campioni, ma devono essere annaffiati con attenzione intelligente e duro allenamento.

#2: Riconosci i tuoi limiti

Un atleta che non ha una velocità naturale sopra la norma può compensarla aumentando la sua agilità, forza, abilità di salto o strategia, ma è importante essere onesti con sé stessi. Se sei un giocatore di calcio intelligente, non punterai a fare il ruolo da attaccante se il tuo tiro è impreciso, mentre le tue abilità in difesa sono di alto livello.

#3: Definisci il tuo obiettivo

Se hai messo a fuoco una serie di capacità e abilità naturali da sviluppare, qual è il tuo obiettivo finale? Cosa ti renderà un campione? Cosa ti renderà soddisfatto? Stabilisci un obiettivo e inizia a lavorare per raggiungerlo. Essere un campione è in parte un elenco di risultati, ma ancora di più uno stato mentale. Essere un campione ha a che fare con la consapevolezza di essere il migliore in quello che fai.

#4: Studia il gioco

Un campione di scacchi studia le strategie di apertura e trova modi nuovi e creativi per difendersi. Un campione di calcio si allena ad esaurimento nel cortile di casa per migliorare la sua velocità e agilità, invece di giocare su Xbox. Un campione vive e respira per il suo sport.

Studia la partita e studia i tuoi avversari. Gli atleti professionisti dedicano ogni settimana tantissime ore studiando i film degli avversari della settimana successiva, analizzando le strategie che l’altra squadra impiegherà, le tecniche che useranno e le abilità degli atleti.

#5: Trova i migliori insegnanti e impara il più possibile da loro

Per ogni Michael Jordan c’è un Phil Jackson. Per ogni Messi un Maradona. I campioni hanno bisogno di grandi allenatori, insegnanti e motivatori per mantenersi ad un livello elevato. Se stai per diventare un campione, avrai bisogno di aiuto lungo la strada.

Tutti gli atleti di un certo livello dovrebbero consultare i migliori allenatori del loro settore ma non solo. Anche preparatori atletici, istruttori di sollevamento pesi, medici del fitness e della riabilitazione, nutrizionisti specializzati e spesso anche psicologi dello sport.

Cerca degli allenatori con cui puoi costruire un rapporto personale per poter rendere il tuo allenamento il più piacevole possibile. Se non vedi l’ora di allenarti con il tuo allenatore, sarai un atleta migliore e più ricettivo. Impara ad accettare feedback negativi e a motivarti a migliorare. Anche se pensi che stai già lavorando duramente, è troppo per te impegnarti ancora di più? Se sei un campione, dirai di no.

#6: Sviluppa una rigorosa routine di allenamento

Se vuoi essere un campione, per essere il migliore in assoluto in quello che fai, è importante dedicare del tempo al tuo allenamento specifico ogni giorno. Hai bisogno di lavorare attivamente sulla costruzione delle tue abilità, del tuo miglioramento fisico e sullo studio del gioco. Allenati come un campione e sarai un campione.

#7: Allenamento mentale nel calcio: allena la tua mente come il tuo corpo

Se vuoi essere un campione devi coltivare il pensiero positivo, la fiducia e l’intelligenza riguardo al tuo lavoro. Rendi prioritario non solo essere un campione sul campo, ma essere un lavoratore intelligente avendo delle strategie affidabili, a prescindere dalle tue abilità.

Leggi delle biografie e guide strategiche sul tuo sport. L’Arte della Guerra di Sun Tzu, una guida militare, è una scelta popolare tra gli atleti competitivi. Anche quando non lavori per migliorare le tue capacità fisiche, lavora sulla tua competitività e strategia mentale.

#8: Trova il modo per motivarti ogni giorno.

Prima o poi ci saranno degli ostacoli. È difficile mantenere il top delle forze tutti i giorni. Ed è questo che differenzia i veri campioni, i migliori dei migliori. Trovano il modo di rimanere motivati e di essere sempre un passo avanti. È una parte essenziale dell’allenamento mentale per essere (e rimanere) un campione.

#9: Rimani disciplinato e ricompensa te stesso

I campioni rendono l’auto-miglioramento una priorità, e anche se si allenano con professionisti, allenatori e altri insegnanti, sono guidati “da dentro” per avere successo, non dalle opinioni degli altri. È importante mettere in atto un sistema di auto-punizione e di auto-ricompensa per ottenere la condizione del campione.

#10: Aspettati di vincere

Ogni volta che entri in campo, devi aspettarti che uscirai dopo aver fatto del tuo meglio e dimostrato il tuo valore come campione. Visualizza te stesso vincere facendo ciò che sarà necessario per essere il migliore, e credici che accadrà, senza dubbi e senza distrazioni.

#11: Dai tutto te stesso

Durante la partita, devi competere come un campione, il che significa non tenersi nulla. Tutta la tua energia, tutto il tuo cuore, tutta la tua anima, tutto il tuo fuoco competitivo deve esplodere durante la partita. Non ti risparmiare!

#12: Vinci e perdi con grazia ed umiltà assumendoti le tue responsabilità e meriti

Quando arriva il fischio e il gioco finisce, un atleta può rivelare la grazia e l’umiltà di un campione, oppure il comportamento infantile di un perdente, indipendentemente dal risultato. Assumiti le responsabilità e/o i meriti del risultato finale costruendo consapevolezza da utilizzare alla prossima partita!

Related Posts

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR