Andare in barca a vela: più di un hobby!

Navigare con la barca a vela sul mare, sull’oceano o sul lago in una bella giornata può essere un’esperienza non solo divertente ed allenante ma anche molto rilassante. Se sei una persona che ama l’acqua e l’aria aperta, è un’attività molto completa. Anche se molte persone pensano che iniziare ad andare in barca a vela possa essere duro e costoso, in realtà non lo è affatto. Per iniziare basta trovare una scuola di barca a vela nella tua zona e fare un breve corso o anche solo una visita guidata. Da lì puoi imparare altri suggerimenti e tecniche per migliorare le tue abilità e magari persino prendere la tua barca e partecipare a gare di vela locali.

barca a vela: uno stile di vitaCi sono solo pochissimi posti rimasti nel mondo che usano ancora le barche a vela per uso non ricreativo. Ciò è dovuto all’avanzamento della tecnologia. Anche nei luoghi più poveri del mondo si possono ormai permettere di avere una barca a motore, che sarà più affidabile del vento.

Molte imbarcazioni a vela sono imbarcazioni relativamente piccole che spesso hanno un motore di riserva come mezzo per il trasporto. L’hobby consiste nel catturare il vento per manovrare la barca in acqua.

La barca a vela media naviga su mare, su lago o sull’oceano. I fiumi non sono normalmente navigati a causa della velocità dell’acqua, per cui l’aggiunta di energia eolica non è necessaria.

Breve storia della barca a vela

Nel corso della storia la vela è stata determinante nello sviluppo della civiltà, offrendo all’umanità maggiore mobilità e capacità di pesca, commercio e guerra. La prima rappresentazione di una nave a vela appare su un disco dipinto trovato in Kuwait risalente alla fine del V millennio a.C.

I progressi nella tecnologia della navigazione dal Medioevo in poi permisero a esploratori arabi, cinesi, indiani ed europei di compiere viaggi più lunghi in regioni con condizioni meteorologiche e climatiche estreme. C’erano miglioramenti in vele, alberi e sartiame. Equipaggiamento di navigazione migliorato.

Dal XV secolo in poi, le navi europee andarono più a nord. Rimasero più a lungo sulle Grand Banks e nel Golfo di St. Lawrence, e alla fine iniziarono ad esplorare il Pacifico nord-occidentale e l’Artico occidentale. La barca a vela ha contribuito a molte grandi esplorazioni nel mondo.

Come funziona

La barca a vela è un tipo di imbarcazione la cui propulsione è fondamentalmente dovuta allo sfruttamento del vento. Il motore ha solamente un’azione di supporto, specialmente quando si tratta di manovre in porto. Le imbarcazioni a vela con motore ausiliario erano, secondo la vecchia legislazione, le unità da diporto munite di motore (entro o fuori bordo) con potenza espressa in cv. inferiore al 50% della superficie velica misurata in metri quadrati. Ad esempio, superficie velica 80 m² con potenza massima 40 cv.).

Le motorsailer sono unità con potenza maggiore. In queste imbarcazioni le vele hanno un ruolo secondario.

La barca a vela per navigare necessita della forza del vento sulle vele. Può essere posizionata in diverse angolature rispetto alla direzione del vento, a seconda della rotta che decide di tenere.

Tipi di barca a vela

Distinguiamo le barche a vela in:

  • Derive: sono barche piccole, solitamente sotto i 5-6 metri, senza cabina e senza chiglia. Sono utilizzate per uso sportivo o per brevi escursioni.
  • Barche a chiglia: sono quelle barche dotate di una chiglia appesantita (o bulbo). Generalmente sono attrezzate per una navigazione a più ampio raggio ed una permanenza più lunga. Hanno spazi per dormire, per cucinare, bagni, ecc.).

Le barche a vela possono essere monoscafo o multiscafo. Se sono a due scafi vengono chiamate catamarani, invece se sono a tre scafi sono definite trimarani.

Indicazioni su una barca a vela

Terminologia specifica viene utilizzata quando si naviga in una barca a vela. Questa terminologia è utilizzata in quasi tutte le parti del mondo. Questo fornisce un linguaggio comune per il marinaio da utilizzare per relazionarsi con qualsiasi barca, indipendentemente dalla marca o il modello.

Prua

Quando ti dirigi verso la parte anteriore della barca, stai andando a prua.

Poppa

Poppa è la parte posteriore della barca. Quando ti dirigi verso poppa o se qualcosa si trova vicino al retro, è a poppa. Questo si riferisce anche alle posizioni all’interno e all’esterno della barca. Quindi se qualcosa si trova dietro la barca, si trova a poppa.

Dritta (destra)

Se sei in piedi su una barca e guardi verso prua, dritta è alla tua destra.

Sinistra

Se sei in piedi su una barca e guardi verso prua, sinistra è alla tua sinistra.

La parte dell’imbarcazione rivolta al vento e’ chiamata sopravento, mentre la parte opposta è sottovento.

andare in barca a vela
Cosa ti serve per iniziare

Spesso la barca a vela è considerata un hobby per ricchi. Tuttavia, ci sono molti istruttori che possono insegnarti sulla loro barca. La tariffa per questo servizio è calcolata su base individuale. Dipende dal tipo di barca, dalla posizione che desideri imparare e dalla tariffa personale dell’istruttore.

Tutte le barche dovrebbero essere dotate di giubbotti di salvataggio e di tutti gli equipaggiamenti di sicurezza necessari per recuperare qualcuno dall’acqua. Assicurati che ci sia una radio a bordo. La comunicazione è fondamentale su qualsiasi barca per evitare e prevenire qualsiasi tipo di incidente.

Le barche a vela possono anche essere noleggiate. Ovviamente, come con la maggior parte dei veicoli, è necessario ottenere la licenza prima che qualcuno ti affidi la propria barca.

Se sei un principiante assicurati di essere vestito in modo appropriato rispettando le condizioni climatiche del posto.

Related Posts

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR