Bōjutsu: l’arte dell’uso del bastone

Il bōjutsu (che significa letteralmente “tecnica del bastone”) è l’arte marziale di derivazione giapponese che fa uso di un bastone lungo, il bo.

È generalmente praticata come “complemento” a un’altra disciplina (sopratutto l’aikido, il karate ed il kobudo “in primis”), e molto più raramente, come disciplina indipendente.

L’arma utilizzata è il Bo, un bastone lungo di circa 180 cm secondo la tradizione. Molte scuole, infatti, e discipline usano bastoni di lunghezza variabile rispetto a quello tradizionale. Il bo è un’arma tradizionale del Giappone, nonché una delle prime usate dall’uomo. È un’arma assolutamente svantaggiosa rispetto a quelle dotate di lama, perciò viene usato come arma da difesa di fortuna; proprio per questo, però, il suo studio si rivelava fondamentale.

Le tecniche spesso assomigliano a movimenti a mano nuda, secondo la filosofia per cui il bastone non è altro che il prolungamento del corpo di colui che pratica l’arte. I principali bersagli del Bo saranno la testa, le mani, il collo e le gambe dell’avversario.

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR