Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/piubenessere.it/public_html/wp-content/plugins/adrotate-pro/adrotate-output.php on line 687

La camomilla e le sue proprietà

La camomilla è una pianta erbacea annuale, diffusa soprattutto in Europa e in Asia, che cresce spontaneamente nei prati e in aperta campagna, fiorendo in tarda primavera e nel corso dell’estate. Con i fiori di camomilla si preparano infusi utilizzati per le loro qualità sedative, ma in realtà la pianta non ha principi attivi ipnoinducenti, ma solo proprietà antispasmodiche.
Sono utilizzati a scopi medicinali i capolini fiorali di camomilla che in genere vengono raccolti quando hanno perso i petali, ma non sono ancora del tutto disseccati. I capolini sono lasciati ad essiccare all’aria aperta al riparo da umidità, luce e fonti di calore. Con la camomilla essiccata si ottengono impacchi, pomate ed unguenti e colliri.
Per evitare di confondere questo fiore con un altro tipo di camomilla, che potrebbe provocare reazioni allergiche, è importante conoscerla bene. Una caratteristica che ci consente di riconoscerla è rappresentata dai petali bianchi, che sono rivolti verso il basso, appena dopo la loro fioritura.
Nella camomilla sono presenti i flavonoidi, sostanze con proprietà molto utili alla salute del nostro organismo e troviamo anche alcuni minerali come il calcio, il sodio, il potassio, lo zinco, il rame, il fluoro e il manganese, insieme ad alcune vitamine del gruppo A e B, tra cui si evidenzia il beta-carotene.
I principi attivi di questo fiore sono maggiormente concentrati nella tintura madre, che possiamo trovare in erboristeria e che si ottiene lasciando macerare il fiore a freddo nell’alcool puro. La tintura madre di camomilla può curare le gengive gonfie e sanguinanti intingendo un cottonfioc in essa, per poi passarlo sulla parte infiammata. Per accelerare il processo di guarigione basterà eseguire l’operazione per qualche giorno. Anche il suo olio essenziale è molto curativo, ha un effetto sfiammante e lenitivo e contribuisce a migliorare l’aspetto della nostra pelle, attenuando prurito e rossore ed è soprattutto adatto per le patologie cutanee di natura infiammatoria, come dermatite, eczemi, acne. E’ sufficiente usare qualche goccia mescolato con altri oli adatti alla pelle e lasciare agire per almeno 20 minuti, prima di risciacquare.
Uno studio recente pubblicato sul “Journal of Agricultural and Food Chemistry”, ha attestato che la normale assunzione di camomilla sia utile ad alleviare infiammazioni e spasmi muscolari. L’infuso di camomilla è particolarmente indicato per molte problematiche legate allo stomaco, dalla gastrite, al gonfiore e all’acidità. E’ anche molto conosciuto il suo potere rilassante, in grado di conciliare il sonno di adulti e bambini, inoltre, gli impacchi di camomilla, se si soffre di congiuntivite o di orzaiolo, sono molto utili, per alleviarne i sintomi, mentre per i classici occhi gonfi al mattino, possiamo ridurre le borse con i filtri di camomilla usati che applicheremo ben freddi sugli occhi.

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/piubenessere.it/public_html/wp-content/plugins/adrotate-pro/adrotate-output.php on line 648