Come combattere calvizie giovanile: cause e trattamenti

La perdita dei capelli, o alopecia, non è solo un problema per gli adulti. La perdita dei capelli nei bambini e la calvizie giovanile è responsabile di circa il 3% delle visite negli studi pediatrici. Se il bambino ha capelli radi e macchie distinte, la perdita di capelli può essere spaventosa. La buona notizia è che, con una diagnosi corretta, si può combattere la calvizie giovanile e la maggior parte dei casi di perdita di capelli può essere trattata con successo.

Come combattere calvizie giovanile?

Come combattere calvizie giovanile?

Vediamo di seguito le cause mediche della perdita di capelli nei bambini e i diversi trattamenti

Come combattere calvizie giovanile: cause e trattamenti

Per la maggior parte dei bambini di 26 mesi o più che soffrono di perdita di capelli, una delle seguenti condizioni è la causa. Il pediatra di tuo figlio o un dermatologo pediatrico dovrebbe essere in grado di diagnosticare queste condizioni e prescrivere il trattamento appropriato.

Tinea capitis

La tinea capitis, comunemente nota come tigna del cuoio capelluto, è una infezione fungina spesso osservata nei bambini. Può presentarsi in molti modi, ma spesso come chiazze squamose di perdita di capelli sulla testa. Le macchie sono generalmente rotonde o ovali. I peli possono essere staccati sulla superficie della pelle e sembrano dei punti neri sul cuoio capelluto.

Se il medico di tuo figlio sospetta la tinea capitis, un esame al microscopio può confermare la diagnosi. Il trattamento prevede solitamente un antifungino orale per otto settimane. Si dovrebbe usare anche uno shampoo antifungo come il solfuro di selenio o il ketoconazolo per ridurre la diffusione del fungo.

Poiché la tigna è contagiosa, il bambino deve fare attenzione a non condividere oggetti che vengono in contatto con la testa come cappelli, federe, tosatrici o spazzole.

Alopecia areata

L’alopecia areata è una condizione non contagiosa della calvizia giovanile che si pensa sia causata dal sistema immunitario che attacca i follicoli piliferi. È caratterizzata dall’improvvisa comparsa di macchie rotonde o ovali di perdita di capelli. Queste macchie sono lisce o morbide, senza capelli spezzati o di diverse dimensioni.

Mentre non esiste una cura per l’alopecia areata, il trattamento può controllare la malattia in alcuni bambini. A molti ricrescono i capelli entro un anno, anche se la ricrescita è imprevedibile e spesso c’è di nuovo la perdita. Per circa il 5% dei bambini la malattia progredisce verso l’alopecia totale – perdita di tutti i capelli. Alcuni di questi svilupperanno l’alopecia universale – una perdita totale di tutti i peli del corpo.

Per i bambini più piccoli, il trattamento consiste principalmente in pomate o creme di corticosteroidi applicate alle zone calve. Gli adolescenti, che sono molto più motivati ​​a combattere la calvizia giovanile e farsi ricrescere i capelli, possono tollerare iniezioni di steroidi sul cuoio capelluto. In questo caso, i capelli potrebbero ricrescere tra 8-12 settimane.

Tricotillomania

La tricotillomania è la caduta dei capelli causata dal bambino che tira, attorciglia o si sfrega i capelli. La perdita di capelli in questa situazione è irregolare e caratterizzata da capelli rotti di lunghezza variabile. Le macchie sono generalmente visibili sul lato della mano dominante del bambino.

La tricotillomania può essere scatenata da un fattore di stress o ansia nella vita di tuo figlio a casa, come la perdita di un nonno, la nascita di un fratello, un divorzio o un fattore di stress scolastico. Se notate che il vostro bambino si sta tirando i capelli, il rimprovero non sarà probabilmente utile. Tuttavia, rivolgervi ad uno specialista per aiutare il bambino ad affrontare la fonte di stress o ansia che ha scatenato quest’abitudine può aiutarlo a fermarla.

Esiste un’altra condizione chiamata alopecia da trazione che si verifica quando le trecce o le code dei capelli sono troppo tirate con conseguente calvizia sulla linea dei capelli. Può presentarsi con follicoli infiammati nell’area di irritazione.

Telogen effluvio o effluvium

L’effluvium è una condizione in cui uno stress improvviso o grave – come febbre estremamente alta, chirurgia in anestesia generale, morte di una persona cara, un grave infortunio o l’uso di alcuni farmaci da prescrizione – interrompe il normale ciclo di crescita dei capelli. I follicoli piliferi smettono di crescere prematuramente ed entrano in una fase di riposo (chiamata fase telogen). Tra le 6 e le 16 settimane dopo, i capelli cadono eccessivamente, portando ad una calvizie parziale o completa.

Non ci sono test conclusivi per diagnosticare il telogen effluvio. Non c’è nemmeno un trattamento per questo. Tuttavia, una volta che l’evento stressante è finito, la crescita completa dei capelli di solito ritorna dopo sei mesi – un anno.

Carenza nutrizionale

Anche se meno comune, la perdita dei capelli può essere un sintomo di carenze di alcuni nutrienti, tra cui:

  • Vitamina H, o biotina, uno dei complessi B di vitamine, che aiutano l’organismo a convertire i carboidrati in glucosio per alimentare il corpo.
  • Zinco, un minerale essenziale coinvolto in numerosi aspetti del metabolismo cellulare. Supporta anche la normale crescita e lo sviluppo durante la gravidanza, l’infanzia e l’adolescenza.

 

In alcuni casi, la perdita di capelli può essere un sintomo di troppa vitamina A.

Con una dieta sana e varia, la maggior parte dei bambini non sperimenterà carenze nutrizionali che portano alla caduta dei capelli. Tuttavia, se si sospetta di un problema, parlare con il medico del bambino prima di dare degli integratori.

Problemi endocrini

In alcuni bambini la causa della caduta dei capelli è l’ipotiroidismo, una condizione in cui la tiroide è poco attiva e produce una quantità insufficiente degli ormoni tiroidei necessari per la regolazione del metabolismo.

Una diagnosi di ipotiroidismo è fatta da un esame del sangue. Il trattamento può comportare farmaci prescritti dal endocrinologo per sostituire gli ormoni carenti ma dipenderà da una serie di fattori tra cui:

  • Età del tuo bambino, salute generale e storia medica
  • Estensione della malattia
  • Tolleranza del bambino a specifici farmaci, procedure o terapie
  • Aspettative per il decorso della malattia
  • La tua opinione o preferenza

 

Cause non mediche della perdita dei capelli

Mentre molte cause della perdita di capelli richiedono l’attenzione del medico, altre si risolvono da sole con il tempo. Queste includono:

  • Perdita di capelli ai neonati. Molti neonati perdono i capelli durante i primi mesi di vita e i capelli vengono sostituiti da capelli permanenti.
  • Sfregamento. Tra i 3 ei 6 mesi di età, molti bambini hanno una zona pelata risultante dall’attrito con il materasso della culla o il seggiolino dell’auto. Una volta che il bambino inizia a stare seduto, i capelli persi dovrebbero tornare.
  • Abuso di “trattamenti”. Spazzolare vigorosamente o tirare i capelli in code o trecce troppo strette può farli cadere. Essere più gentili con i capelli gli permetterà di ricrescere.

 

Ci sono molte ragioni per la perdita dei capelli nei bambini. Se si sospetta di un problema medico o si hanno dubbi sulla caduta dei capelli, è importante chiamare il pediatra di tuo figlio e consultare sempre uno specialista.

 

 

Related Posts

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR