Come curare gli orecchioni: cause, sintomi prevenzione e trattamenti

Come curare gli orecchioni? Come riconoscere i sintomi? Possiamo prevenire la malattia? Scopriamo tutto insieme!

Come curare gli orecchioni?

Come curare gli orecchioni?

Cosa sono gli orecchioni?

La parotite, comunemente chiamata orecchioni, è una malattia contagiosa causata da un virus che passa da una persona all’altra attraverso la saliva, le secrezioni nasali e il contatto personale ravvicinato.

La condizione colpisce principalmente le ghiandole salivari, chiamate anche ghiandole parotidi. Queste ghiandole sono responsabili della produzione di saliva. Ci sono tre serie di ghiandole salivari su ciascun lato del viso, situate dietro e sotto le orecchie. Il sintomo distintivo della parotite è il gonfiore delle ghiandole salivari.

Sintomi orecchioni: Quali sono i sintomi della parotite?

I sintomi della parotite di solito compaiono entro due settimane dall’esposizione al virus. Sintomi simil-influenzali possono essere i primi a comparire, tra cui:

  • fatica
  • dolori muscolari
  • mal di testa
  • perdita di appetito
  • febbre bassa
  • parotide infiammata

 

Una febbre alta di 39 ° C e gonfiore delle ghiandole salivari seguono nei giorni successivi. Le ghiandole potrebbero non gonfiarsi tutte insieme. Più comunemente, si gonfiano e diventano dolorosi periodicamente. È più probabile che tu passi il virus della parotite a un’altra persona dal momento in cui entri in contatto con il virus quando le ghiandole parotidee si gonfiano.

La maggior parte delle persone che contraggono la parotite mostrano sintomi del virus. Tuttavia, alcune persone hanno o no pochissimi sintomi.

Come curare gli orecchioni: Qual è il trattamento per la parotite?

Poiché la parotite è un virus, non risponde agli antibiotici o ad altri farmaci. Tuttavia, puoi trattare i sintomi per sentirti più a tuo agio:

  • Riposare quando ti senti debole o stanco.
  • Prendere antidolorifici da banco, come paracetamolo e ibuprofene, per far cadere la febbre.
  • Lenire le ghiandole gonfie applicando impacchi di ghiaccio.
  • Bere molti liquidi per evitare la disidratazione dovuta alla febbre.
  • Mantenere una dieta leggera di zuppa, yogurt e altri cibi che non sono difficili da masticare (masticare può essere doloroso quando le ghiandole sono gonfie).
  • Evitare cibi e bevande acidi che possono causare più dolore alle ghiandole salivari.

 

Di solito puoi tornare al lavoro o a scuola circa una settimana dopo che ti è stata diagnosticata la parotite, se ti senti bene. A questo punto, non sei più contagioso. Gli orecchioni di solito fanno il loro corso in un paio di settimane. Dieci giorni nella tua malattia, ti dovresti sentire meglio.

La maggior parte delle persone che hanno la parotite non possono contrarre la malattia una seconda volta. Avere il virus una volta ti protegge contro l’infezione in futuro.

Come si può prevenire la parotite?

La vaccinazione può prevenire la parotite. La maggior parte dei neonati e dei bambini riceve contemporaneamente un vaccino per il morbillo, la parotite e la rosolia. Il primo colpo viene generalmente somministrato tra i 12 e i 15 mesi durante una visita di routine del bambino benestante. Una seconda vaccinazione è necessaria per i bambini in età scolastica tra i 4 e i 6 anni. Con due dosi, il vaccino contro la parotite è efficace all’88 percento circa. Il tasso di efficacia di una sola dose è di circa il 78 percento.

Gli adulti che sono nati prima del 1957 e che non hanno ancora contratto la parotite potrebbero aver bisogno di essere vaccinati. Chi lavora in un ambiente ad alto rischio, come in un ospedale o in una scuola, dovrebbe sempre essere vaccinato contro la parotite.

Tuttavia, le persone che hanno un sistema immunitario compromesso, sono allergiche alla gelatina o alla neomicina o sono in gravidanza, non dovrebbero ricevere il vaccino. Consultare il proprio medico di famiglia in merito a un programma di vaccinazione per voi e i vostri bambini.

 

Related Posts

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR