Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/piubenessere.it/public_html/wp-content/plugins/adrotate-pro/adrotate-output.php on line 687

Il corpo è un fiume

Tutti abbiamo la tendenza a vedere il nostro corpo come una “scultura di ghiaccio”; un oggetto materiale, solido e ben piantato. In realtà il corpo è come un fiume, cambia continuamente: è un fluire di modelli di intelligenza. Il filosofo greco Eraclito affermava: “Non puoi bagnarti due volte nello stesso fiume perché l’acqua scorre in continuazione”. Lo stesso si può affermare per il corpo. Se ti dai un pizzicotto su un fianco, il grasso che premi fra le dita non è lo stesso del mese scorso. Il tuo tessuto adiposo (cellule grasse) si riempie e si svuota di grasso in continuazione; tutto il grasso cambia completamente nel giro di tre settimane. Il rivestimento interno dello stomaco si rinnova in cinque giorni (lo strato più interno delle cellule dello stomaco cambia in pochi minuti durante la digestione).
Ogni cinque settimane hai una nuova pelle. Lo scheletro, che sembra cosi solido e rigido, si rinnova completamente ogni tre mesi. Il flusso di ossigeno, carbonio, idrogeno e azoto è dovunque cosi rapido che tu puoi essere completamente rinnovato in poche settimane; il processo è rallentato solo dagli atomi di ferro, magnesio, rame e pochi altri, che sono più pesanti. Dall’esterno apre che tu sia sempre lo stesso, in realtà però sei come un edificio a cui i mattoni vengano continuamente rimpiazzati. Ogni anno il novantotto per cento del totale degli atomi del corpo viene sostituito, ne danno conferma gli studi sui radioisotopi effettuati in California nei laboratori di Oak Ridge.
Questo continuo flusso mutevole a livello quantistico dal sistema corpo-mente, ma la medicina non ha ancora saputo trarre vantaggio da questa scoperta: sta ancora aspettando il suo salto quantico.
Consideriamo il corpo come il tabulato di un computer: per cambiarlo bisogna imparare a riscrivere il software della mente. Nei paragrafi che seguono voglio guidarvi in un viaggio di esplorazione interiore. Vi dimostrerò che l’Ayurveda può mettervi in condizione di controllare meglio la vostra salute, proprio da questo livello quantico che è la prossima frontiera della medicina. L’approccio è suddiviso in tre parti:

Parte prima: Un luogo chiamato benessere totale

Prima di passare alle applicazioni pratiche, intendo discutere la possibilità stessa del benessere totale. Secondo l’Ayurveda ogni persona riceve dalla natura il suo particolare programma; questo è chiamato prakruti, una parola sanscrita che significa “natura”, “tipo corporeo”. Bisognerebbe proma capire a quale dei dieci tipi corporei di base appartenete. Questo è il passo più importante verso il miglioramento dello stato di salute, perché la vostra prakruti vi dice come la natura intende farvi vivere. Secondo l’Ayurveda, il corpo sa che cosa gli fa bene e che cosa gli fa male; la natura vi ha fornito del giusto istinto fin dalla nascita.
Seguendo le vostre tendenze innate, scoprirete che la vostra fisiologia sa trovare da sola il proprio equilibrio, con il minimo sforzo da parte vostra.
Bastano squilibri minimi per spargere i semi di future malattie, mentre il mantenimento dell’equilibrio può assicurare uno stato di salute ideale. Conoscere i punti di forza e di debolezza di ogni tipo corporeo vi rende in grado di scegliere il vostro approccio specifico alla prevenzione della malattia. Il tipo di infermità che dovreste cercare di evitare è quello a cui potete essere più facilemente succubi e la vostra prakruti ve lo indica con chiarezza.

Parte seconda: La meccanica quantica del corpo umano

In questa sezione indagheremo in profondità il livello quantico, cercando di capire in che modo la mente dirige il corpo verso la malattia e la salute. Migliaia di anni prima che la medicina moderna scoprisse il rapporto corpo-mente, i saggi dell’Ayurveda ne erano già perfettamente a conoscenza. Essi svilupparono la teoria di una “tecnologia interiore” che operaai livelli più profondi della nostra consapevolezza. Il segreto del benessere totale risiede nella pratica di queste tecniche. Importante è il ruolo della meditazione nel rimuovere gli ostacoli alla salute; scopriremo come si può sfruttare la meccanica quantica del corpo umano al fine di cambiare il corpo fisico in maniera molto più potente di quanto si possa fare con medicine, diete o esercizi fisici.
Osservando voi stessi attraverso gli occhi di un medico ayurvedico, comprenderete meglio perché la “guarigione quantica” rappresenti il più importante progresso nel nostro approccio alla mente e al corpo.

Parte terza: Vivere in armonia con la natura

L’ideale del benessere totale dipende dal perfetto equilibrio. Tutto ciò che mangiate, dite, pensate, fatte, vedete e sentite ha un’influenza sul vostro equilibrio complessivo. Sembrerebbe impossibile poter controllare tutte queste diverse influenze in una volta sola. Tuttavia, attraverso diete, esercizi e attività giornagliere e stagionali, specifiche per il vostro tipo corporeo, potrete correggere la maggior parte degli squilibri attualmente presenti nella vostra fisiologia e prevenire quelli che potrebbere presentarsi in futuro.

Fonti: Deepak Chopra – Benessere Totale

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/piubenessere.it/public_html/wp-content/plugins/adrotate-pro/adrotate-output.php on line 648