Il Crossfit: allenamento funzionale e benessere a 360°

Sin dagli anni ’70, il programma di allenamento che oggi conosciamo con il nome di Crosssfit ha ottenuto dei grandi consensi da parte del pubblico, specialmente dal 2008 in poi, quando questo tipo di attività si è affermata nell’ambiente del fitness e dello sport mondiale. Oggi, il crossfit rappresenta l’allenamento funzionale per eccellenza, in quanto finalizzato a migliorare la mobilità e la funzionalità di tutto il corpo.

Che cosa è il Crossfit?

Per chi non lo sapesse, il crossfit è un programma di allenamento e condizionamento del fisico. Mira all’ottenimento di una condizione di benessere generale del corpo. Per questa ragione, il crossfit è considerato uno degli allenamenti più completi nell’ambito del fitness.

Il crossfit si basa sulla concezione che il corpo non debba mai abituarsi alla routine dei movimenti. Nell’allenamento funzionale vengono infatti eseguiti esercizi e movimenti differenti. Diversificano l’allenamento ogni volta allo scopo di permettere al corpo di affrontare qualsiasi sfida gli si presenti. Si tratta di un insieme di esercizi e movimenti funzionali che provengono da discipline sportive diverse come il sollevamento pesi, l’atletica e la ginnastica ad esempio. Il crossfit combina questi esercizi in sessioni di allenamento dinamiche, diversificate e sempre stimolanti.

Quali abilità si possono sviluppare attraverso l’ allenamento funzionale crossfit?

Praticando regolarmente l’allenamento funzionale si possono potenziare le seguenti abilità: resistenza cardiorespiratoria, resistenza fisica, forza, potenza, velocità, coordinazione, equilibrio, propriocezione e flessibilità. A questo si aggiunge l’aumento del metabolismo, che favorirà lo smaltimento delle calorie e dei grassi. Il crossfit permette di consumare dalle 400 alle 700 calorie in un’ora soltanto.

Ma ciò che caratterizza maggiormente il crossfit è il grande insieme di movimenti ed esercizi funzionali che vengono svolti con l’ausilio di attrezzature specifiche come i kettlebell, i dischi bumper, le corde, i bilancieri e le gabbie per il crossfit. Ovvero delle strutture essenziali per la pratica delle varie attività funzionali, costituite tipicamente da un insieme di pali verticali e orizzontali che consentono di eseguire un elevato numero di esercizi e movimenti diversi.

Ma il fisico non è l’unico a beneficiare dei vantaggi legati alla pratica del crossfit. Giacché si tratta di un’attività che favorisce anche il benessere e la salute generale dell’organismo.

I benefici del crossfit per l’organismo

Tutti i benefici fisici che derivano dalla pratica del crossfit contribuiscono a migliorare anche lo stato di salute generale dell’individuo. Al di là del controllo del peso e del raggiungimento di un’ottima forma fisica, i movimenti funzionali che si compiono con la pratica del crossfit migliorano anche le funzioni cardiache. Favoriscono lo sviluppo della resistenza cardiorespiratoria, ovvero l’abilità del corpo di raggruppare, elaborare e fornire ossigeno.

L’allenamento funzionale permette di sviluppare anche la resistenza muscolare, ovvero la capacità dei sistemi del corpo di immagazzinare, elaborare e fornire energia utilizzabile. Questo si traduce in un aumento della forza e della potenza muscolare, con muscoli più tonici e definiti.

Crossfit per tutte le condizioni fisiche

Ma il vero vantaggio di questo tipo di allenamento dunzionale sta nella possibilità di scegliere diversi livelli di allenamento, a seconda delle proprie capacità e della condizione fisica. Il crossfit prevede esercizi functional di tutti i tipi, da quelli a corpo libero, indicati per i principianti, a quelli più complessi riservati agli sportivi più esperti. Grazie all’ampia gamma di movimenti, l’allenamento funzionale è si rivela un’attività fisica alla portata di tutti, anziani compresi.

La pratica del crossfit può rivelarsi molto vantaggiosa per gli adulti, o per chiunque sia nel pieno delle proprie forze. Si tratta infatti di un tipo di allenamento che permette di allenare nel complesso ogni fascia muscolare. Garantisce una forma fisica ottimale e un buono stato di salute.

In età più avanzata, il crossfit può rivelarsi prezioso ai fini del mantenimento della salute. Bisogna però precisare che gli anziani che si dedicano al crossfit sono spesso ex sportivi che giungono alla soglia della terza età sfoggiando una forma fisica ammirabile. Questo gli consente di svolgere una serie di esercizi funzionali anche intensi senza alcun rischio di infortunio.

Controindicazioni

Infine, esistono dei casi in cui la pratica del crossfit può rivelarsi più dannosa che benefica. Si tratta dei ragazzi di età inferiore ai sedici anni, la cui crescita muscolare dovrebbe seguire un processo naturale e non forzato ai fini del corretto sviluppo. Il crossfit compettitivo non è dunque uno sport adatto ai ragazzi in via di sviluppo, tranne se viene effettuato solamente a corpo libero.

Related Posts

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR