Intervista al Dr. Spano: il botulino

botulino

Il tema della nostra intervista riguarda un target preciso, uomini e donne indecisi sull’utilizzo del botulino soprattutto per due motivi: effetti collaterali imprevisti e risultati innaturali e sgradevoli.

Dr. Spano, il botulino è al centro di dibattiti e discussioni senza fine sulla sua pericolosità e sulla reale efficacia nella correzione delle rughe del viso, inestetismi provocati dalla contrazione dei muscoli facciali. Confesso di essere confusa e disorientata… ma cos’è il botulino, un veleno o un farmaco?

Il botulino è una proteina neurotossica generata dal batterio Gram + “Clostridium botulinum”, un microrganismo che vive in assenza di ossigeno (anaerobio) sotto forma di spora. Quando le condizioni sono favorevoli il Clostridium produce la tossina. In Italia, le iniezioni di tossina botulinica A (BTXA) per fini estetici sono state approvate dall’Agenzia italiana del farmaco (AIFA) nel 2004 e solo per le rughe verticali della glabella, la zona tra le sopracciglia. Dal 2014 è consentito ai medici e chirurghi estetici di iniettare la tossina botulinica (detta anche botox) anche nella zona perioculare per attenuare le piccole rughe cantali e laterali, più conosciute come “zampe di gallina”. Il termine “tossina” ne indica la pericolosità per la salute dell’uomo se utilizzata a dosi ingiustificate e, soprattutto, da chi non è un operatore sanitario qualificato e autorizzato. L’Istituto Superiore della Sanità lo indica come uno dei veleni naturali più pericolosi.

Infatti il pensiero corre subito alle intossicazione alimentari legate all’errata preparazione e conservazione di conserve e marmellate…

Esatto. E come altre sostanze potenzialmente letali reperibili in natura, il botulino ha un’azione terapeutica in neurologia, oculistica e in altre specialità ancora.

Alleggeriamo il clima ritornando al tema prescelto: il botulino e le rughe del viso!

Il botulino più usato in dermatologia, oftalmologia e medicina e chirurgia estetica, è il Vistabex® dell’americana Allergan. La sua azione si concentra sui muscoli mimici o pellicciai che, contraendosi, formano le cosiddette rughe dinamiche o d’espressione. Un esempio? Il muscolo frontale rimarca le rughe orizzontali della fronte, il muscolo orbicularis oculi è responsabile delle zampe di gallina, il platisma delle rughe orizzontali e verticali del collo. Dei 36 muscoli facciali, almeno 12 si contraggono quando sorridiamo apertamente.

Solo un medico può conoscere l’esatta disposizione dei muscoli?

Un medico specializzato che abbia tutte le conoscenze anatomiche indispensabili a questa tipologia di interventi. Ripeto che gli interventi di medicina e chirurgia estetica devono essere eseguiti in strutture d’eccellenza per non lasciare nulla all’improvvisazione.

Il botulino paralizza i muscoli: in alcune immagini di personaggi conosciuti, dello spettacolo e non, si notano una fissità e una mancanza di spontaneità… sconcertante. Come mai?

Semplifico il concetto senza dilungarmi nei particolari: l’azione del botox si inserisce nella trasmissione nervosa che fa contrarre il muscolo. In circa 6 mesi la trasmissione nervosa è ristabilita e, se necessario, il trattamento viene ripetuto. È lo specialista che valuta dove iniettare la corretta dose diluita di Vistabex® individuando i punti esatti, calcolando l’inclinazione dell’ago e la profondità dell’iniezione. Se la soluzione non è diluita accuratamente e la tecnica dell’operatore è approssimativa i risultati sono deludenti, sgradevoli e mortificanti.

Voglio sottolineare ancora una volta quanto siano pericolosi i trattamenti di medicina e chirurgia estetica promossi a basso costo ed eseguiti in ambulatori non attrezzati e da persone non qualificate.

Specialmente quando si discute di botulino: circolano ovunque soluzioni, non controllate e autorizzate dagli enti preposti, che costano poco e causano effetti collaterali spesso irrimediabili. Noi specialisti abbiamo il dovere di informare il paziente su ogni aspetto legato al trattamento e di mostrare la confezione integra e sigillata.

Cosa risponde a chi le chiede il botulino per avere un volto completamente privo di rughe e imperfezioni?

Spiego che il botulino deve “ammorbidire”, rilassare e non paralizzare i muscoli. Per le rughe stabili e non dinamiche esistono altre tecniche, come i filler, i laser e i lifting mini invasivi. È più bello e affascinante un viso naturale e armonioso che uno artificioso e inespressivo. Durante la prima visita, alla donna o all’uomo che ci ha chiesto un trattamento si chiede di assumere determinate espressioni per esaminare dove iniettare la soluzione, valutando eventuali asimmetrie e irregolarità del viso. Ricordo che le iniezioni sono indolori e richiedono solo pochi minuti. Il botulino è indicato anche per chi desidera un miglioramento visibile delle piccole rughe sul dorso del naso e delle rughe del collo o sollevare leggermente le estremità delle sopracciglia.

I benefici sono immediati?

Si avrà l’esito desiderato dopo 3-5 giorni. Dopo 6 mesi si concorderà insieme se ripetere il trattamento.

Grazie, dottore, finalmente un po’ di chiarezza!
About the Author

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR