Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/piubenessere.it/public_html/wp-content/plugins/adrotate-pro/adrotate-output.php on line 687

Come eliminare il colesterolo e sentirsi in forma!

Se ti senti gonfio e stanco, hai una cattiva digestione, cellulite, chili in più e dalle analisi del sangue risulta che il tuo colesterolo è alto, qui di seguito elenchiamo piccoli ma efficaci accorgimenti, da seguire nell’arco della giornata, per ripulire il circolo sanguigno e linfatico e tornare a far scorrere l’energia.

INIZIAMO IL PROGRAMMA:
Semi di chia a colazione

chiayogurt
La cura anti colesterolo inizia dalla colazione del mattino; al posto di biscotti e briosche, pieni di zucchero bianco, lieviti e grassi trans, accompagna tè o caffè con uno yogurt di soia (povero di lipidi e senza lattosio) arricchito da un cucchiaino di semi di chia e un cucchiaino di lecitina di soia. Completa con una spremuta o una macedonia di frutta di stagione, e una fetta di pane nero spalmata con un velo di miele. Durante il tuo programma a tavola privilegia i cibi freschi di stagione ed evita carne, salumi, fritti, burro e alimenti conservati.

    • PERCHE’ FANNO BENE

I semi di chia (nei negozi di alimenti naturali e supermercati), apportano grassi buoni e catturano quelli cattivi; i piccolissimi semi della Salvia hispanica, infatti, sono una fonte di calcio e Omega 3, aumentano il colesterolo buono (HDL) e hanno anche un moderato effetto lassativo, che accelera i processi depurativi.

A PRANZO
Schisandra e tarassaco

La Schisandra chinensis è una liana di origine orientale dalla quale si ricava un estratto che riequilibra la sintesi del colesterolo e combatte l’accumulo di grassi nel fegato e nelle arterie e rivitalizza il sangue. (si trova in compresse).
Per pranzo si consiglia un’insalata di carote (fresche grattugiate o lessate), foglie di tarassaco, sedano verde, olio d’oliva e succo di limone. Prosegui con un piatto di pasta o riso integrali e un trancio di pesce al forno con verdure.

salad

    • PERCHE’ FANNO BENE

L’insalata di carote, sedano e tarassaco stimola l’intestino e i reni e migliora l’azione detox della schisandra, regolando il flusso biliare e potenziando la diuresi. Cosi l’eccesso di grassi e scorie viene più facilmente espulso con le feci e le urine.

Erbe amare e Omega 3 per ripulire le arterie
Tre piante degli orti e un integratore d’origine marina distruggono il colesterolo ossidato e aumentano quello “buono”.

La giornata depurativa e anticolesterolo prosegue con l’introduzione delle bevande e degli integratori che aiutano l’organismo a distruggere i depositi di grasso ossidato: si tratta di accumuli di grassi vecchi e pesanti (come il pericoloso VLDL) che nel tempo si sono mescolati a scarti tossici. I principi amari contenuti nei vegetali, abbinati alle fibre grezze del riso e agli Omega 3 dell’olio di krill, favoriscono lo smaltimento di questi grassi tramite il fegato e l’intestino.

Vasi più elastici, cellule più sane

Non appena la circolazione diventa più fluida, i vasi ritrovano la loro naturale elasticità e i tessuti ricevano più ossigeno e nutrimento: cosi spariscono i gonfiori e le infiammazioni che possono danneggiare il DNA cellulare e rallentare il metabolismo.

A MERENDA

La tisana di melissa, santoreggia e bardana scioglie i trigliceridi

melissatea

A merenda, prepara una tazza di infuso di melissa, santoreggia e bardana, tre erbe diuretiche e sgonfianti, capaci di “catturare” l’eccesso di grassi che circolano nel sangue; fai preparare dall’erborista un mix delle tre erbe in parti uguali e mettine 3 pizzichi in 250ml di acqua, fai sobbollire 10 minuti, filtra e bevi tiepido, dolcificando (se vuoi) con un cucchiaino di miele di tarassaco o, meglio ancora, di corbezzolo, altamente depurativi. Per saziarti fino all’ora di cena, accompagna la tua merenda con una fetta di pane ai semi di lino (fonte di Omega 3) spalmata con un velo di confettura di limone o di rabarbaro senza zucchero (abbassano colesterolo e glicemia).
– Un consiglio in più
Se preferisci, puoi preparare un litro di infuso di melissa, santoreggia e bardana e berlo durante la giornata; in questo caso userai 12 pizzichi del mix di erbe per litro d’acqua. Bere di più aiuta ad attivare la diuresi e accelera l’attività epatica, favorendo cosi l’espulsione di colesterolo e trigliceridi.

A CENA

Olio di krill e un piatto di riso rosso

Prima di cena assumi una perla di olio di krill (in farmacia o in erboristeria) con un bicchiere di acqua: il krill è l’insieme dei micro-crostacei che costituisce il nutrimento di balene, squali e pesce azzurro. Ricco di Omega 3, vitamine del gruppo B e astaxantina, il pigmento responsabile del suo colore rosso, il krill tonifica cuore e vasi.
– Un consiglio in più
Come primo, gusta un piatto di riso rosso fermentato con verdure. E’ un riso integrale fermentato attraverso un lievito rosso, il Monascus purpureus. Contiene monacolina K, una sostanza naturale che abbassa il colesterolo. Prosegui con del tofu saltato in padella o con un carpaccio di salmone, con ortaggi crudi o cotti.

A FINE PASTO

Bevi l’infuso di Crisantellum

Come digestivo al posto di liquori e “amari”, scegli il Crisantellum americanum: diffuso in Cuba, in Giamaica, nelle Antille ma anche in Africa e in particolare nel Congo, questo vegetale libera il fegato e la bile dall’eccesso di colesterolo e, grazie ai suoi flavonoidi, elimina i radicali liberi che rendono vischiosi il sangue e la linfa.
– COME SI PREPARA
L’infuso si prepara facendo bollire per 10 minuti 3 pizzichi di pianta secca (fiori e foglie) in una tazza di acqua. Bevilo tiepido, preferibilmente senza dolcificare; se però desideri una tisana dolce, aggiungi al Crisantellum un cucchiaino di radici di liquirizia. La cura con il Crisantellum andrebbe ripetuta anche in autunno.

BONUS
Il massaggio all’olio di carota

carot-oil

Quest’olio leggero, dal profumo dolce, si trova in erboristeria. Basta diluirne 2-3 gocce in un cucchiaino di olio di germe di grano e massaggiarlo sul torace, nella zona tra fegato e diaframma: riequilibra la secrezione biliare e aiuta la ghiandola epatica a smaltire il surplus di colesterolo.

Fonti: Riza, Salute naturale

About the Author

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/piubenessere.it/public_html/wp-content/plugins/adrotate-pro/adrotate-output.php on line 648