Esercizio fisico per imparare a liberare l’energia interna

screen-shot-2016-10-17-at-1-59-33-pm

Il movimento è un elemento fondamentale per il nostro equilibrio psicofisico. Infatti, non possiamo muoverci senza sollecitare e favorire la respirazione.
Ogni tipo di movimento rende più profonda la nostra respirazione e aumenta il radicamento del corpo, migliorandone lo stato di vitalità e benessere. Nella nostra società molta attenzione è rivolta all’aspetto fisico e alla possibilità di mantenersi in forma il più a lungo possibile, anche attraverso l’attività fisica e lo sport. Siamo diventati consapevoli che, in un modo sempre più “mentalizzato”, è oltremodo necessario aumentare l’attività fisica.
Il grande problema oggi è che spesso l’esercizio fisico si effettua unicamente a livello meccanico, utilizzando il corpo comeuna macchina, senza nessun feeling con esso. Non bisogna essere critici nei confronti della palestra, del jogging o di altre attività che coinvolgono il corpo: in ogni caso il movimento è positivo, anche se ogni tipo di attività fisica non dovrebbe essere disgiunta, in una certa misura, dal sentire.

Questo è il problema delle ginnastiche che lavorano “fuori” dal corpo: le persone si preoccupano di rendere il corpo più bello, senza però entrare pienamente in contatto con lui.
Non si è in contatto con il corpo quando la mente e la volontà tendono a prevaricarlo, per soddisfare ideali e obiettivi narcisistici come per battere un record con se stessi, senza percepire le possibilità e i limiti del fisico in quel momento. Lo sport e l’attività in generale andrebbero vissuti anche in senso ludico e ricreativo, al di là dell’ansia di prestazione, come possibilità di evoluzione e autoespressione. In tutte le attività fisiche è molto importante potersi fermare e darsi il tempo di sentire le proprie emozioni, di restare in quiete, perchè quando si è fermi è allora che si sente, che si incomincia a percepire il proprio respiro, il proprio corpo: si smette di fare e si comincia a sentire!

Fonti: Bioenergetica – F.Padrini, M.T.Lucheroni, G.Bruttomesso

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR