Intervista al Dr. Spano: il filler per i glutei

Aggiungiamo un nuova tessera al nostro mosaico virtuale che ha come soggetto la bellezza del viso e del corpo con il prezioso aiuto del dottor Spano.

La bellezza come armonia ed equilibrio è un concetto affascinante. Come applicarlo al tema di oggi, cioè il filler glutei?

Se una donna dalla costituzione minuta desidera aumentare il volume dei glutei perché poco evidenti e definiti, l’inserimento di protesi progettate per una silhouette più robusta la renderebbe ancor meno gradevole e attraente. Dobbiamo considerare la quantità di massa muscolare e di tessuto adiposo presenti in loco e il grado di elasticità della cute per consigliare il trattamento di medicina estetica adatto e performante.

Esistono anche donne che, pur essendo curvy, hanno natiche di forma quadrata e/o piuttosto piatte…

Aggiungo che un numero crescente di uomini, soprattutto giovani, chiedono a noi specialisti in medicina e chirurgia estetica di “rimpolpare” i pettorali e i glutei.

Le tecniche chirurgiche come il lifting o il lipofilling incutono ancora timore a causa dell’anestesia o di un lento recupero della forma fisica.

Nelle strutture sanitarie che operano ad alto livello e in tutta sicurezza il paziente è seguito in ogni fase del trattamento. Il vantaggio dei filler riassorbibili e biocompatibili, come quelli a base di acido ialuronico, è che vengono iniettati in regime ambulatoriale senza anestesia e hanno tempi di ricupero brevi.

Sono gli stessi filler che si utilizzano per il viso, come il Restylane?

No, ma utilizziamo un suo parente stretto frutto della ricerca Q-MED: il Macrolane™ VRF, un gel trasparente a base di macromolecole di acido ialuronico di origine non animale (NASHA). La sua composizione è idonea a essere iniettata, sia a livelli superficiali che profondi, in zone come glutei e polpacci, ma non nel viso. La sua efficacia è testata e garantita se, come ho già detto, a effettuare il trattamento è lo specialista competente e aggiornato sulle ultime novità. Il Macrolane™ si usa, in Italia, dal 2007.

Le iniezioni sono dolorose?

Si può avvertire a seconda della sensibilità individuale un leggero fastidio, ma sopportabile. La durata dell’intervento è di circa 30 minuti. La medicazione consiste nell’applicazione di alcuni steri-strips: cerottini che sostituiscono, quando è possibile, i punti di sutura. Nel nostro caso, dobbiamo “chiudere” il forellino di ingresso della mini cannula. Per 3-4 giorni non si potrà bagnare la parte trattata e praticare sforzi. L’eventuale rossore e il leggero edema o gonfiore scompariranno in pochi giorni. Essendo un filler riassorbibile, sarà necessario ripetere il trattamento dopo circa 12 mesi, ma con una minore quantità di gel.

Risultati immediati?

I glutei appaiono visibilmente più rotondi, rimodellati e ridisegnati in modo naturale.

Grazie, dottore.

About the Author

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR