Flying Yoga per volare sempre più in alto

Flying Yoga e allenamento in sospensione: Ormai da diversi anni hanno fatto la loro comparsa nel panorama del fitness e del benessere le attivitá in sospensione, parziale e totale. Anche nei centri Yoga è sempre piú facile trovare classi di aerial yoga, antigravity, flying yoga, con amache di diversi modelli e tessuti.

flying yoga - allenamento in sospensione per volare più in alto

Allenamento in sospensione

Si tratta solo di una moda del momento? Di uno strumento per variare la routine e differenziare la classe? Oppure di un valido supporto che puó aiutare chiunque nella comprensione, nel miglioramento e nella diversificazione della pratica?
Innanzitutto è bene ricordare che la sospensione ha un origine antica. Era già praticata nei palazzi dei Marajà che disponevano di funi, corde e attacchi al muro e pareti in sale appositamente create per la pratica dello yoga.

Flying Yoga

Utilizzando le amache in una lezione di flying yoga, è possibile eseguire una varietà di posizioni migliorando il controllo e la concentrazione. Molte asana “complesse” diventano più facili e allo stesso tempo molte asana “semplici” possono diventare più intense. Sfruttando il peso del corpo e la forza di gravità si migliorano le qualità motorie e la postura, si ottiene un maggior allungamento, si approcciano con facilità le posizioni invertite senza compressioni. Nello yoga si utilizzano da sempre piccoli attrezzi, come strap e mattoncini, per migliorare ad esempio le aperture o l’espansione della gabbia toracica o i piegamenti all’indietro. Attraverso un giusto e consapevole utilizzo delle amache è possibile sostituire tutti questi piccoli attrezzi e lavorare con un range di movimento molto più ampio, migliorando quelli che possono essere i nostri limiti.

Altra caratteristica rilevante è l’ estrema adattabilitá dello strumento. È possibile utilizzarlo in una classe dinamica creando un flow di asana eseguite con l’ausilio dell’amaca (a terra, in sospensione parziale o totale, in inversione). Oppure solo per facilitare la comprensione e l’esecuzione di alcune posizioni, si può usare per proporre una classe di restorative yoga, o anche per un piacevolissimo rilassamento magari accompagnato da visualizzazioni, massaggi, suoni.

Concludendo credo che il Flying Yoga sia un ottimo alleato della nostra pratica.

Volendo riassumere le caratteristiche principali:

  • sostiene il corpo senza limitarne il movimento
  • Migliora forza, mobilita ed equilibrio
  • Pone l’attenzione sul corretto allineamento corporeo
  • Sfrutta il peso del corpo e la forza di gravità
  • Permette l’esecuzione di asana complesse
  • Migliora la flessibilità
  • Permette di apprezzare tutti i benefici delle inversioni
  • È versatile

Di Alex Fabbri 

YoYoga Studio

Leggi gli altri articoli di Alex fabbri QUI

 

 

 

 

Related Posts

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR