Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/piubenessere.it/public_html/wp-content/plugins/adrotate-pro/adrotate-output.php on line 687

Il Buddhismo Zen

Lo Zen è una particolare forma del Buddhismo. Zen è un termine giapponese che deriva dal cinese ch’an o shan, a sua volta trascrizione del sanscrito dhyana, ovvero meditazione. È infatti una corrente del buddhismo che ha radici in Cina all’inizio del 6° sec. d. C. Dalla Cina si diffonde in Giappone con il monaco Eisai verso il 1190. Qui lo Zen ha una grande fioritura e dà vita a numerose correnti (Rinzai, Soto ecc.), molte delle quali ancora attive.

Lo Zen non conosce dèi, non ricerca l’immortalità e non ammette concetti come peccato o anima. Non è né una religione né una filosofia in senso occidentale; si può considerare un sistema di vita. Come si comporta una persona che segue lo Zen? Si educa gradualmente a cogliere la realtà senza mediazioni intellettuali ma vivendola nella pienezza del momento.

È la qualità dell’esperienza qui e ora, e non la definizione della ragione, che assume la massima importanza per il seguace dello Zen. La pratica fondamentale dello Zen è lo zazen, che viene intrapresa per arrivare ad ottenere le condizioni ottimali pur di vedere direttamente in se stessi e scoprire nella purezza della propria esistenza la vera natura dell’essere.

Lo Zen crede che la persona comune sia presa in un groviglio di idee, teorie, riflessioni, pregiudizi, sentimenti ed emozioni tali che non le permettono di cogliere la verità e la realtà ma solo frammenti di essa. L’obiettivo dello zazen è dunque quello di liberare l’individuo e di consentirgli di entrare in modo pieno e diretto nella realtà.

Sono tre le mete che lo zazen propone. La prima consiste nell’aumentare i poteri di concentrazione eliminando tutti i fattori di distrazione e tutti i dualismi (soggetto e oggetto, realtà e apparenza, bene e male ecc.). La seconda mira al conseguimento del satori, una sorta di illuminazione (essa presuppone un intenso allenamento: per ottenere il satori, vengono in aiuto i koan, stratagemmi usati dal maestro per far ottenere l’illuminazione al discepolo). La terza infine consiste nel vivere l’illuminazione nella vita di tutti i giorni. In questo modo qualsiasi azione e qualsiasi momento sono vissuti nella pienezza e nella profondità della verità.

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/piubenessere.it/public_html/wp-content/plugins/adrotate-pro/adrotate-output.php on line 648