Karate

karate

Se si vuole risalire agli albori di quest’arte marziale, bisogna necessariamente fare riferimento a leggende tramandateci oralmente, in quanto non si conoscono documenti ufficiali. Come capita, tuttavia molto spesso a tutte le leggende, i racconti si fondono con la fantasia e l’immaginario.

Il karate si sviluppò a Okinawa, un’isola dell’arcipelago delle Ryukyu, a sud del Giappone, e divenne popolare presso gli isolani per un motivo molto semplice : era loro vietato possedere armi. In realtà ci furono due diversi editti che stabilirono questa legge : il primo promulgato nel 1429; il secondo circa duecento anni più tardi.

Prima del 1429 l’arcipelago delle Ryukyu era diviso in tre regni : Chuzan – Nanzan – Hokuzan. Fu il re di Chuzan, Shoashi che, dopo un lungo periodo di guerre, riuscì ad unificarli ed istituì la norma che proibiva a tutti gli abitanti di Ryukyu di possedere qualsiasi arma. Stabilì a Shuri un governo centralizzato che durò per i successivi duecento anni. In questo periodo cominciò a svilupparsi la forma di combattimento conosciuta con il nome di “TODE”. Sebbene il Tode fosse una disciplina sviluppatasi e maturata a Okinawa, senza dubbio fu influenzata dal Kempo cinese.

Il Kempo, cioè la “via del pugno”, impropriamente chiamato kung-fu (che significa duro lavoro) è noto nella lingua mandarina col nome di Ch’uan fa e in quella cantonese col nome di Ken fa.Quando il Kempo arrivò dalla Cina, il nome si trasformò in Tode; il termine TO stava ad indicare la provenienza cinese di quest’arte (TO=dinastia T’ang) mentre TE, cioè mano, poteva essere pronunciato DE.

Un rapido sviluppo del Tode avvenne a partire dal 1609, quando Shimazu il daimyo signore di Satsuma, oggi Kagoshima, occupando Okinawa ripristinò l’editto che proibiva di possedere armi. Satsuma inviò molti ispettori, perchè controllassero che l’editto fosse rispettato. Non c’è perciò da meravigliarsi se il Tode, l’antenato del “moderno” Karate, iniziò ad essere praticato, durante quel periodo, nella più assoluta segretezza, essendo per gli abitanti l’unico mezzo di difesa.

Sono presenti molti e svariati stili di quest’arte marziale, tra i quali i più importanti sono:

  • Daido Juku
  • Shotokan Karate
  • Shotokai Karate
  • Wado-ryu Karate
  • Shorin-ryu Karate
  • Shorei-ryu Karate
  • Goju-ryu Karate
  • Uechi-ryu Karate
  • Isshin-ryu Karate
  • Kyokushin-kai Karate
  • Kyokushin-kan karate
  • Seido Karate
  • Shito-ryu Karate
  • Chito-ryu Karate
  • Fudokan Karate
  • Shuri-te (Tode di Okinawa)
  • Naha-te (Tode di Okinawa)
  • Tomari-te (Tode di Okinawa)

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR