Kung Fu

I differenti stili di arti marziali cinesi sono chiamate Kung-fu , Wu-shu , Kuo-shu o Quan-Fa a seconda di chi le pratica (gruppi di persone o singoli individui).

Con il termine “Arti Marziali Cinesi” si intende l’insieme di stili e di tradizioni delle arti marziali sviluppatesi nel corso dei secoli in Cina.

Il termine oggi più corretto, che letteralmente significa arte marziale nella lingua cinese è il termine Wushu, formato da due ideogrammi che hanno come significato: marziale (Wu) e arte (Shu).

Spesso, invece, nel linguaggio comune e nell’immaginario collettivo si utilizza come termine alternativo per indicare le arti marziali cinesi: il vocabolo composito “Kung-fu“. In verità questa parola  letteralmente significa “raggiungimento dell’abilità e della maestria da parte dell’uomo” (dalle parole Gong, abilità, e Fu, uomo) secondo le fonti più accreditate.

Il termine KungFu, invece, non è sinonimo, nella lingua cinese, di arti marziali. Nonostante ciò ha assunto questo significato con il tempo nel parlato comune e non si può dire che sia del tutto errato.

Analizzando, infatti, la parola KungFu ed il suo significato, non si può negare che uno degli obbiettivi dei praticanti dell arti marziali sia il raggiungimento della massima abilità nella loro disciplina, fondamento che connota tutta la pratica delle Arti Marziali Cinesi.

Ad oggi, esistono moltissimi stili di Arti Marziali Cinesi, derivanti da altrettante scuole o dottrine creatisi negli anni in differenti zone della Cina.

La maggiore suddivisione può essere individuata tra gli stili interni (detti anche morbidi, quali il T’ai Chi Ch’uan) e gli stili esterni (detti anche duri, quali il Wing Chun).

kungfu

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR