La casa: 10 regole per un habitat sano

10 regole per un habitat sano

La casa: 10 regole per un habitat sano

La casa è la nostra terza pelle! Quindi vivere nella casa ideale significa in un habitat sano è fondamentale per la protezione ed il mantenimento della nostra salute. Quali sono le 10 regole fondamentali da rispettare affiché la nostra casa possa offrirci un ambiente adatto ad un vivere naturale e sano?

1. L’ambiente circostante

Fare attenzione, attraverso l’osservazione o l’esame attento, ai rischi degli inquinamenti insidiosi (elettrico, chimico, sonoro), al paesaggio circostante (se è ridente, aperto e ventilato o triste e chiuso), all’aspetto bioclimatico.

2. Il terreno da edificare

Prendere le dovute precauzioni attraverso lo studio delle eventuali anomalie del terreno da edificare: acque sotterranee, faglie ecc. Scegliere una zona sana.
Valutare l’orientamento e l’insolazione delle stanze. Evitare l’escavazione sistematica, fattore di squilibrio delle cariche elettrostatiche del suolo.

3. Le fondazioni

Provvedere alla messa a terra delle armature; alla eventuale correzione dei potenziali elettrici del suolo con un’opportuna sistemazione dei fili di rame collegati a terra; alla scelta ponderata tra scantinato e vespaio; a dislocare le tubazioni dell’acqua e degli scarichi dalla verticale delle camere; ad allontanare le masse elettromagnetiche e metalliche.

4. I materiali

Badare alla respirazione dei muri e alla permeabilità dei materiali alle onde. Evitare le risalite di umidità e le dispersioni termiche. Badare alla penetrazione degli ultravioletti attraverso la sistemazione di vetri opportuni e delle onde cosmiche attraverso il tetto.
Evitare i materiali che si disgregano in polveri, mandando degli odori malsani, o che sono radioattivi.
Attenzione all’isolazione faradica causata da armature o altre strutture in ferro e all’effetto antenna che queste sono in grado di provocare.

5. Le forme

Le proporzioni e l’inclinazione del tetto rivestono un’importanza da non trascurare per la qualità vibratoria dell’abitazione. Una certa morbidezza nella geometria delle linee e delle forme può contribuire ad una buona distribuzione dei campi bioenergetici.

6. Il riscaldamento

Evitare le emanazioni nocive, la diselettrizzazione, la carenza d’ossigeno, l’eccessiva aridità dell’aria dell’ambiente. Prendere le dovute precauzioni per evitare il passaggio delle canalizzazioni in corrispondenza dei letti e, se possibile, concentrare i tubi nelle strutture verticali. Evitare il riscaldamento delle solette a forte temperatura.

7. L’elettricità

Attenzione alle fonti di inquinamento elettromagnetico potenziali nel soggiorno-cucina e nelle camere da letto. Effettuare una messa a terra di controllata efficacia e collegare i possibili ricevitori e le parti metalliche. Disporre canaline dell’impianto elettrico, contatori e apparecchiature elettriche al di fuori della zona notte.

8. Distribuzione dei locali e arredamento

Badare alla sistemazione dei letti in zona neutra della “rete di Hartmann” (rete globale, o rete H, di campo elettromagnetico distribuito sull’intera superficie della terra che si innalza attraverso tutta la biosfera facendo supporre un irraggiamento proveniente dall’interno del globo), libera da influenze geofisiche. Attenzione al cosiddetto “effetto punta”. Flessibilità nella distribuzione dei locali tecnici e delle zone notte. Prendere tutte le pracauzioni per allontanare le apparecchiature.

9. Il clima interno

Fare attenzione alla qualità dell’aria: ioni, ossigeno, grado igrotermico, temperatura, provvedendo a una buona ventilazione e ed evitando i materiali sintetici in genere. Sistemare le fosse settiche all’esterno del perimetro dell’abitazione.

10. L’abitante

Condurre una vita sana, sorretta da un rapporto continuo con la natura. Salvaguardare una certa flessibilità di vita e un giusto rispetto dell’istinto nelle sue manifestazioni più sottili. Cercare di non subire mai, ma di condurre la propria vita attraverso una consapevolezza sempre più profonda dell’essenza stessa del mondo apparente.

 

Fonti: Rémi Alexandre – Geobiologia

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR