Riflessologia plantare

“ Nell’uomo ciò che è dentro si vede fuori…
Guardare l’esterno per cogliere dentro …
La parte riflette il tutto … “


Zhen Jiu Da Cheng

Un massaggio ai piedi è in grado di dare a chiunque una forte sensazione di benessere, relax e sollievo. I piedi, quotidianamente, sopportano e sostengono il peso del corpo e poggiano sulla terra. In esso sono presenti moltissimi recettori nervosi, che, se compressi, inviano impulsi al cervello.
Da qui nasce la Riflessologia Plantare, che va a stimolare, attraverso la pressione esercitata in determinati punti, è in grado di alleviare vari disturbi dell’organismo, come ad esempio sciatalgia, mal di testa, allergie, asma, artrosi, ecc.

Tale pratica può essere effettuata su individui di ogni età e sesso, dai neonati agli anziani con particolare attenzione all’età in cui l’intero corpo è sollecitato da ormoni “in subbuglio”: l’adolescenza.

Come funzionano i punti riflessi

I neuroni hanno, come missione, l’elaborazione dei messaggi tattili, olfattivi, gustativi, visivi, uditivi e l’invio delle informazioni recepite al cervello. Tale ricezione avviene grazie alle sinapsi, che sono una struttura molto specializzata che permette la comunicazione delle cellule del tessuto nervoso tra loro (neuroni) o con altre cellule (cellule sensoriali o muscolari). Attraverso la trasmissione sinaptica, l’impulso nervoso può viaggiare da un neurone all’altro o da un neurone ad una fibra p.es. muscolare.

Rita Levi Montalcini, dopo che nel 1954 riuscì a dimostrare la crescita dei neuroni grazie a stimolazioni esterne, vinse il premio Nobel. Tutti i segnali nervosi in entrata e in uscita sono di natura elettrica.
Lo stato d’equilibrio del campo elettrico cambia quando c’è un impulso nervoso di varia origine ed entità: luminoso, acustico, gustativo, olfattivo, tattile che il cervello provvede a decodificare.

Ciò avviene anche attraverso la riflessologia plantare, poiché un massaggio, seppur lieve e leggero, è in grado di raggiungere, attraverso le onde corte generate, un organo bersaglio che, se contratto e rigido, si rilassa e al contrario se prolassato si tonifica.

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR