Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/piubenessere.it/public_html/wp-content/plugins/adrotate-pro/adrotate-output.php on line 687

L’acquamarina

Il nome della pietra acquamarina deriva dalla parola latina “aqua marina” che significa letteralmente “acqua del mare” e, secondo una leggenda, è ritenuta la pietra dei marinai e dei viaggiatori ed è usata come amuleto protettivo durante i viaggi in mare contro i pericoli della navigazione.
L’acquamarina si trova, soprattutto, in Brasile, nei Monti Urali in Russia e in Madagascar.
Questa pietra è utilizzata nella meditazione e nel rilassamento. Durante l’operazione, l’acquamarina va tenuta fra le mani, meglio se vicino al chackra del cuore e a quello della gola.
Il colore dell’acquamarina è un misto di blu e verde, tonalità che la rendono una pietra utile per sviluppare la propria spiritualità. L’acquamarina spinge a provare empatia e compassione, trattandosi di una pietra con forti proprietà metafisiche, che aiutano la comunicazione anche con se stessi, permettendo di entrare in contatto con la propria unicità.
L’acquamarina aiuta a risolvere le questioni lasciate in sospeso e ad eliminare la confusione mentale; è di aiuto ai soggetti che soffrono di timidezza, facilitando l’esprimersi senza temere il giudizio altrui ed è di fatto una pietra eccellente per gli scrittori, giornalisti e tutti quelli che lavorano sulla comunicazione.
Per quel che riguarda il corpo, l’acquamarina agisce sui problemi respiratori e del cavo orale, armonizza l’attività dell’ipofisi e della tiroide. Agisce, inoltre, sul sistema immunitario e su quello linfatico, stimolandone l’equilibrio e regolando i processi di crescita.
Si consiglia di portare l’acquamarina sempre con sé a stretto contatto con la pelle, soprattutto accanto alla gola se si vuole ottenere effetti duraturi sul piano spirituale, mentre per quel che riguarda la terapia a livello fisico, basta semplicemente appoggiare un cristallo direttamente sulle palpebre in caso di dolore o sovraffaticamento agli occhi.
L’acquamarina si può lasciare in un bicchiere d’acqua per una notte o può essere scaricata dalle disarmonie assorbite dall’uso sotto l’acqua corrente. Può essere posta senza problemi al sole per qualche ora.

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/piubenessere.it/public_html/wp-content/plugins/adrotate-pro/adrotate-output.php on line 648