Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/piubenessere.it/public_html/wp-content/plugins/adrotate-pro/adrotate-output.php on line 687

L’arancia contro il raffreddore!

L’arancia è un’ottima fonte di vitamine, soprattutto C e A. Il consumo quotidiano di 2 o 3 arance consente di coprire il fabbisogno giornaliero di vitamina C, la quale è importante, soprattutto perché contribuisce a rafforzare il sistema immunitario, aiutando, quindi, a prevenire raffreddori e malattie da raffreddamento. Le arance sono un ottimo alleato del peso forma, in quanto l’80-90% della loro consistenza è fornita dall’acqua, cui poi si aggiungono fruttosio, molti acidi organici, fibre e una buona quantità di sali minerali, tra cui troviamo il potassio, utile nel controllo della pressione sanguigna e nel corretto funzionamento muscolare.

L’arancio appartiene alla famiglia delle Rutacee e al genere Citrus ed è un albero che può raggiungere anche un’altezza di 12 metri. Esso trova le sue origini in Cina e in Giappone ed è stato importato prima dagli arabi, in seguito dai marinai portoghesi in Spagna, Grecia e Italia nel XIV secolo. Il frutto di questa pianta è l’arancia, che attualmente è l’agrume più diffuso nel mondo, di cui se ne coltivano numerose varietà, tra le più diffuse vi è la qualità tarocco, sanguinello, moro, belladonna e l’ovale. Le arance si dividono in due grandi gruppi: le arance dolci e le arance amare; l’arancia dolce è la varietà più coltivata e consumata al mondo, mentre quella amara è utilizzata anche per la produzione di oli essenziali e prodotti farmaceutici con proprietà digestive. Alcuni frutti sono a polpa bionda, altri a polpa rossa per via dei pigmenti antocianici in essi contenuti.

Le arance sono ricche di sostanze chiamate bioflavonoidi che, assieme alla vitamina C, hanno un ruolo fondamentale nella ricostituzione del collagene del tessuto connettivo, garantendo il rafforzamento di ossa, denti, cartilagini, tendini e legamenti. L’associazione tra bioflavonoidi e vitamina C inoltre, può ridurre la fragilità capillare e la formazione di edemi, e per questo motivo il consumo di arance aiuterebbe a combattere alcune patologie causate da difficoltà circolatorie come la cellulite, le vene varicose e le emorroidi. Nell’arancia troviamo inoltre delle biomolecole chiamate terpeni, ritenute efficaci nella prevenzione dei tumori del colon e del retto. La scorza bianca interna della sua buccia, ha un’ottima quantità di fibra alimentare solubile, in grado di regolarizzare l’assorbimento degli zuccheri, dei grassi e delle proteine; contiene inoltre una sostanza chiamata rutina, valida a favorire l’assimilazione delle vitamine. Bere una spremuta di arancia a colazione è un ottimo modo per cominciare la giornata poiché essa purifica contemporaneamente fegato, reni, intestino e pelle.

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/piubenessere.it/public_html/wp-content/plugins/adrotate-pro/adrotate-output.php on line 648