L’autoerotismo femminile

La masturbazione femminile è un argomento che, purtroppo, per molti, è ancora un forte tabù anche se fortunatamente negli ultimi anni è stato molto sdoganato.
Ogni donna ha un modo di vivere il proprio piacere completamente diverso dalle altre, questo perché è molto influenzata da ciò che la circonda, ma soprattutto per come è fatta. È molto importante imparare a vivere i propri momenti di piacere intimo e solitario completamente libere da pensieri e preconcetti, amando il proprio corpo, imparando a sentirlo, per ciò che è e per ciò che è in grado di donare.
L’immagine che ogni donna ha della propria vagina è fondamentale. Se impariamo a conoscerla, ad amarla e ad ammirarla, il rapporto con il piacere che ci regala sarà vissuto in maniera armoniosa.

Per la masturbazione femminile esistono un’infinità di modalità, a differenza degli uomini, che hanno quasi sempre la stessa, variando solo nella velocità e nella pressione. Le donne, invece, possono usare le dita, un oggetto (con precauzione!), un getto d’acqua o i sex toys che sono delle invenzioni fantastiche per il piacere. Quest’ultimi, infatti, hanno innumerevoli motivazioni positive per essere utilizzati.
Qui di seguito ne trovate un breve elenco:
– Conoscersi giocando: i sex-toys possono essere vissuti come un vero e proprio giocattolo divertente capace di farci conoscere e riconoscere il proprio corpo e il proprio piacere;
– Le vibrazioni vanno in profondità: rendono facilissima e appagante la stimolazione della clitoride e della vagina, dotate di una fittissima rete nervosa capace di dare piacere davvero diffuso;
– Rapidità: alcuni sex toys permettono di raggiungere un bellissimo e rilassante orgasmo in brevissimo tempo. In questo sono famosi i così detti Rabbit, oggetti pensati per una stimolazione multipla, con una piccola parte per le stimolazione clitoridea o anale, perle che ruotando stimolano l’entrata della vagina e la punta capace di ruotare stimolando perfettamente le pareti vaginali;
– Prolungare quanto si vuole: il piacere che il sex toys stimola può durare pochissimo ma anche delle ore! Se lo si vuole, o/e se l’ambiente lo permette, si può vivere questo piacere anche per ore, nelle posizioni che si vuole e come lo si desidera;
– Piacere assicurato: il sex toys consente dia raggiungere l’apice del piacere ogni volta, o quante volte lo si vuole (il grado di insuccessi è irrisorio);
– Fantasia: l’utilizzo di un giocattolo permette di sviluppare fortemente la fantasia giocando con i pensieri e con le emozioni. Esperienza che può far crescere fortemente se stesse o la coppia;
– Dove e come vuoi: ne esistono di diverse forme e grandezza che permettono di portarli ovunque, anche in viaggio (esistono anche sex toys subacquei);
– Ricaricabili: fino a poco tempo fa poteva esserci il problema delle batterie, ma ora non si rischia più di rimanere senza perché ci sono un sacco di modelli ricaricabili;
– Una manna contro lo stress: scaccia stress, pensieri negativi, dolori e può essere un perfetto sonnifero!

I sex toys vanno usati sempre con un lubrificante a base acquosa che è esso stesso un gioco fantastico. La masturbazione manuale o fare l’amore con un’altra persona rimangono i modi per conoscere meglio il proprio corpo.
Il sex toy, infatti, non può sostituire assolutamente un compagno o una compagna. Il sex toy non ha un corpo che abbraccia calorosamente e in modo rassicurante, non massaggia, non corteggia, non cerca di sua spontanea volontà e non è in grado far sentire la donna più bella e desiderata del mondo.
Per questo lo consigliamo vivamente come aggiunta nella scoperta delle nostre parti intime e non come sostituto in modo che non diventi l’unica modalità con cui si vive il proprio piacere!

Di Sarah Baccenetti

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR