Mobilità articolare: un’importante capacità da esplorare ed allenare

Che cosa è la mobilità articolare? Perché è importante allenarla?

mobilità articolare e SATI Dynamic

Mobilità articolare, o flessibilità, è la capacità di compiere il gesto sfruttando appieno le possibilità concesse dall’articolazione in modo che esso sia efficace e richieda il minimo sforzo possibile ottenendo il massimo risultato. Questa capacità è fondamentale in tutti gli sport e assolutamente indispensabile in quelli che richiedono particolare destrezza e scioltezza.
La mobilità articolare è in primo luogo condizionata dall’efficienza articolare, ma anche dall’efficienza muscolare che si esprime nella forza e nella velocità, e infine, anche dall’elasticità di muscoli, legamenti e tendini. Inoltre essa dipende dalle caratteristiche anatomiche: conformazione fisica, sesso ed età.

E’ uno dei casi in cui un allenamento costante e continuo permette di ottenere risultati visibili. Altrettanto facilmente, però, tali risultati si perdono a seguito di inattività.
 In ogni caso la mobilità articolare si può allenare con

esercizi attivi
• esercizi passivi o stretching

Quali sono gli esercizi attivi?

Gli esercizi attivi tendono alla ripetizione continua di movimenti che possono essere effettuati o no con l’uso di attrezzi. Si basano su rapide contrazioni per ottenere un veloce stiramento dei muscoli antagonisti a quelli che si contraggono.

Quali sono gli esercizi passivi?

Gli esercizi passivi consistono nel raggiungere e mantenere per un certo tempo posizioni di distensione e stiramento muscolare. In una prima fase si raggiunge la posizione prevista e si mantiene per una trentina di secondi. In una seconda fase si forza l’allungamento con lentezza e gradualità per poi mantenere per altri 30 secondi la nuova posizione raggiunta. I movimenti saranno praticati lentamente interrompendosi al primo accenno di dolore.

SATI Dynamic per allenare la mobilità articolare

Attraverso le diverse sessioni del metodo Sati Dynamic si esplora la mobilità articolare in modo dinamico. Si sperimentano sequenze motorie specifiche per coinvolgere, attraverso il movimento, la consapevolezza, il pensiero, la percezione e l’immaginazione. Queste sequenze offrono una stimolazione motoria e un miglioramento di tutte le capacità coordinative e condizionali. Hanno come scopo l’esplorazione di articolazioni, muscoli e relazioni posturali lette sempre attraverso l’osservazione ed il controllo della respirazione.

a cura di Evi Choutou

Trova più approffondimenti sul metodo SATI Dynamic QUI

 

 

 

Related Posts

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR