Intervista al Dr. Spano: la tecnica multiplane per sollevare il seno senza cicatrici

Come sollevare il seno senza cicatrici? Qual’è la tecnica multiplane? Il Dr Spano risponde alle nostre domande!

Sollevare il seno senza cicatrici - mastopessi multiplane, dr SpanoDottor Spano, parliamo del seno rilassato, un problema che preoccupa tante donne, giovani e meno giovani che si sentono, per questo motivo, di serie B!

La sua metafora sportiva non è sbagliata: il seno è considerato il “centro di gravità” della seduzione, la parte del corpo che simboleggia femminilità e fertilità. Se il décolleté perde la sua avvenenza, la donna si sente sminuita e ferita.

Colpa di madre natura?

Desidero innanzitutto ricordare che il seno tonico e sodo e perfettamente simmetrico è un sogno che si avvera solo nelle sculture dell’età classica! Nel mondo reale la perfezione non esiste, ma esistono ugualmente seni belli e proporzionati alla figura. È normale che, con il tempo, i tessuti cedano e perdano tono, in misura diversa da donna a donna.

È la “ptosi” del seno, sembra il nome di una malattia…

Ptôsis in greco significa “caduta” e, per esteso, discesa verso il basso: due esempi? La ptosi palpebrale e la ptosi renale. Con l’età e la menopausa, la ghiandola mammaria tende a ridursi ed aumenta il tessuto adiposo che la avvolge. La mammella scende in basso anche perché la pelle non è più elastica come prima.

Anche le donne giovani possono ritrovarsi con un seno flaccido, specialmente se hanno allattato, ma non è per tutte così, perché?

Non si esclude la predisposizione genetica: elasticità della pelle, attaccatura e forma del seno sono fattori ereditari. Ma esistono altre cause: gravidanza, allattamento, diete e rapidi cambiamenti di peso causano il cedimento dei tessuti, moderato o severo. Il seno si svuota e perde volume, con un impatto sul tono dell’umore non indifferente.

Non si può prevenire la precoce caduta del seno? Una mammella giovane, di piccole dimensioni e per di più molle e appoggiata, deprimerebbe qualsiasi donna!

Alimentazione mediterranea, attività fisica e idratazione costante con creme e oli naturali mantengono tutto il corpo efficiente e tonico, ma prima o poi bisogna scontrarsi con questo problema: quando è molto evidente e si ricorre a un reggiseno imbottito o push up per ottenere il décolleté desiderato, allora è meglio chiedere un consiglio professionale.

Il chirurgo estetico e plastico dovrebbe essere in parte psicologo e in parte confidente privilegiato?

Tutti i medici dovrebbero avere conoscenze psicologiche e psichiatriche di base, ma lei ha ragione: come specialista in chirurgia plastica e ricostruzione estetica so, per esperienza, che la donna vuole essere accolta con rispetto, sensibilità e tatto. Sono solito ripetere che “ascoltare” la donna che ricevo nel mio studio è la prima terapia da applicare. Senza giudizi e pregiudizi.

La mastopessi multiplane che lei esegue è un tipo di intervento che non tutte le donne conoscono. Quali sono le sue caratteristiche principali?

La mastopessi multiplane è la tecnina chirurgica innovativa, usata originariamente fuori dall’Italia, per sollevare il seno moderatamente rilassato e, nel contempo, aumentare leggermente il suo volume. In Italia è ancora poco praticata perché richiede ulteriori conoscenze specialistiche. I vantaggi? L’inserimento di una protesi a goccia o iperproiettata di ultimissima generazione attraverso un piccolo taglio nella parte inferiore del seno (nel solco mammario). Non ci sono cicatrici in zone visibili come sotto l’areola.

A chi consiglia questo tipo di operazione?

Alle donne con seno medio piccolo e un rilassamento non marcato dei tessuti. A differenza della mastopessi classica, rivolta alle donne con seno pronunciato e cadente, per sollevare il seno di 2-4cm con la multiplane usiamo punti interni: questo metodo permette, inoltre, di posizionare più in alto il capezzolo per un risultato naturale gradevole.

Quindi le protesi hanno dimensione diversa?

Sì, ma è compito del chirurgo plastico consigliare quella adatta alla conformazione della donna che desidera ottenere un seno bello e armonico. La bellezza è armonia, è equilibrio, proprio come in una sinfonia musicale.

È un intervento che richiede anestesia generale e pernottamento?

Certo, sono presenti l’anestesista e gli infermieri di ruolo in sala operatoria. La degenza è di una sola notte e il recupero è, di solito, veloce e soddisfacente. Dobbiamo ricordare che dopo la prima visita completa, vengono prescritti i necessari accertamenti clinici e, naturalmente, mammografia ed ecografia per una visione completa ed esauriente.

Grazie e buon lavoro, dottor Spano!

 

 

Dr Andrea Spano – Chirurgo Plastico Estetico

Leggi le interviste del Dott. Andrea Spano QUI

 

 

Related Posts

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR