Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/piubenessere.it/public_html/wp-content/plugins/adrotate-pro/adrotate-output.php on line 687

Le proprietà benefiche dell’alloro

Fin dall’antichità l’alloro è conosciuto per la sua azione benefica nei confronti della cura delle malattie. Nel Medioevo, le foglie d’alloro erano considerate un rimedio naturale per regolarizzare il ciclo mestruale. Tra i costituenti che troviamo nelle foglie di alloro vi sono l’eugenolo e il limonene, sostanze ritenute benefiche per via delle loro proprietà antisettiche, antiossidanti, digestive e anticancro, le sue proprietà sono dovute al ricco contenuto di oli essenziali, presenti nelle bacche e nelle foglie. Le foglie di alloro possono essere raccolte e utilizzate tutto l’anno, ma è soprattutto durante l’inverno e all’inizio della primavera che sono ricche di principi benefici e di essenze aromatiche.

L’alloro è un albero o meglio un arbusto sempreverde con foglie ovali e lucide e cresce spontaneo nei boschi e nelle zone collinari delle aree mediterranee, ma si adatta anche a climi più freschi. In Italia si può trovare in tutto il sud del paese, in particolare in Sicilia.
Le foglie di alloro sono particolarmente ricche di vitamina C o acido ascorbico, uno dei più potenti antiossidanti naturali, capace di contrastare l’azione dei radicali liberi, oltre ad avere effetti anti-virali, stimolare il sistema immunitario e favorire la guarigione delle ferite. Troviamo anche una buona quantità di vitamina A e acido folico, alleato efficace per la stimolazione del metabolismo. Contengono, per di più, numerosi minerali quali rame, potassio, calcio, manganese, ferro, selenio, zinco e magnesio. Ognuno di questi minerali ha una propria funzione, il potassio, per esempio, è importante per tenere sotto controllo la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca; il ferro per la produzione dei globuli rossi.

Le foglie di questa pianta contengono un olio essenziale profumato, il cui aroma è molto intenso, soprattutto quando le foglie vengono rotte o spezzate, ed è per questo motivo che di solito è sufficiente una singola foglia per aromatizzare una pietanza per 6-8 commensali. Esse si utilizzano fresche o essiccate in tantissime ricette, per esempio per marinare le carni degli stufati. Oltre all’utilizzo in cucina, l’alloro è utile anche in erboristeria, con cui si realizzano infusi digestivi o l’olio essenziale, che solitamente viene estratto dai semi pressati. Proprio nel campo dell’erboristeria gli sono attribuite diverse proprietà astringenti e diuretiche ed il suo infuso è utilizzato per attenuare i dolori di stomaco o per favorire la digestione e aiuta a espellere i gas dall’apparato gastro-intestinale.

Si è scoperto, infine, che l’uso di estratti di foglie di alloro è benefico nel trattamento dell’emicrania.

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/piubenessere.it/public_html/wp-content/plugins/adrotate-pro/adrotate-output.php on line 648