Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/piubenessere.it/public_html/wp-content/plugins/adrotate-pro/adrotate-output.php on line 687

Purificarsi con un bagno di gong: la nuova frontiera del rilassamento fisico e mentale

Un’esperienza surreale, che coinvolge anima e corpo cullati dal suono di questi antichi strumenti utilizzati in India e Tibet per rituali di guarigione molti anni fa. Ora questa tecnica è approdata anche in Occidente ed è diventata molto di moda, soprattutto per i benefici che apporta. Il segreto è lasciarsi andare e guidare dal maestro di gong che crea e prepara l’atmosfera per la seduta.

I bagni di gong purificano da situazioni di stress e problemi quotidiani, sciolgono blocchi e tensioni grazie alle vibrazioni che i corpi ricevono dal suono.

Si parla di bagni appunto perché il gong con il suo suono riesce ad avvolgere i corpi, distesi nella posizione più comoda e naturale si voglia mantenere, pronti a riceverne l’influsso. Fondamentale è porsi in atteggiamento di accoglienza e ricezione, senza usare la mente o fare ragionamenti ma lasciare che l’emozione guidi la persona durante la sessione.

E gli effetti non tardano ad arrivare: dopo un primo momento di preparazione e presentazione il maestro di gong comincia la seduta, che dura circa un’ora e mezza e può essere individuale o collettiva, con dei suoni dolci come la sabbia che scivola, il suono delle conchiglie per poi passare in crescendo in progressione con l’impeto dei gong. Oltre ai gong infatti si usano spesso campane tibetane, cimbali, sonagli, conchiglie, koshi e tamburi.

Mentre si è sdraiati con gli occhi chiusi e avvolti in una coperta sembra di percorrere un viaggio, nella mente si affollano mille pensieri ed immagini di situazioni vissute, sia positive che negative. Il corpo si abbandona completamente rilassandosi e si percepiscono le vibrazioni che dai piedi salgono fino alla testa., si ha la completa percezione di ogni parte del proprio corpo.

Al risveglio, che avviene in maniera lenta e graduale, le braccia e le gambe sembrano intorpidite e la mente leggera. Ognuno ha sensazioni diverse che alla fine della seduta può decidere di raccontare in un momento di confronto con gli altri, alcuni si risvegliano emotivamente provati, altri con una sensazione di caldo altri di freddo, altri euforici altri con una stanchezza dovuta al forte rilassamento. Generalmente infatti i bagni di gong vengono proposti la sera per far si che, finita la seduta, si possa tenere la mente sgombra e favorire il sonno notturno.

Gli effetti si sentono e si percepiscono anche il giorno successivo. Il rilassamento concilia il sonno che sarà profondo e senza micro risvegli. Al risveglio ci si sente carichi di una nuova energia, positività e voglia di fare. Il corpo è leggero, rilassato e privo di qualsiasi tensione. E questo influsso si mantiene anche nei giorni a seguire tanto che si vorrà al più presto partecipare ad un altro bagno. L’obbiettivo dei bagni di gong è quello di aiutare a ritrovare la propria armonia interiore e la gioia di vivere. Molte persone descrivono un bagno di gong come un viaggio attraverso lo spazio, come ritrovarsi in un profondo oceano o la sensazione di essere nel grembo.  Questo permetterebbe di riaccedere a memorie perdute, risvegliare sogni e in generale avere una maggiore comprensione di noi stessi favorendo la sensazione di essere parte di un tutto.

 

 

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/piubenessere.it/public_html/wp-content/plugins/adrotate-pro/adrotate-output.php on line 648