Rebirthing: Nascita e Personalità

Molti autori sono concordi nel ritenere che il periodo della gestazione sia quello più importante della vita, perchè in esso vengono poste le basi della futura salute fisica e psichica della persona. Recenti ricerche dell’APPPAH (Association for Pre e Perinatal Psychology and Health – Associazione per la Psicologia e Salute Prenatale e Perinatale) svelano che la vita intrauterina dell’individuo può avere conseguenze su diversi aspetti, comprese la salute fisica, quella mentale, il successo nella professione e nelle relazioni, fenomeni di delinquenza minorile, suicidio e dipendenza da sostanze. Di conseguenza l’APPPAH è da tempo impegnata ad incoraggiare la ricerca e a diffondere informazioni relative alla vita prenatale. Per quel che riguarda l’ambito perinatale, il medico francese Frédéric Leboyer è il maggior sostenitore in Europa della tesi che i neonati siano persone complete: nel delicato momento del parto, essi si trovano ad affrontare il momento più impegnativo della loro vita, momento in cui necessitano di ricevere il giusto sostegno.

Partorire sul lettino ostetrico, essere attorniata da una équipe medica, avere la fleboclisi, essere separata dal bambino subito dopo la nascita: tutto questo è il prodotto recente di una società altamente specializzata e di un’organizzazione sanitaria che ha ridotto a un problema meramente tecnico la complessa fenomenologia degli eventi individuali.
L’ospedale soddisfa certamente il bisogno di assistenza tecnica del parto, tenendo sotto controllo i rischi di mortalità materna e infantile, tuttavia esso rappresenta un’inesorabile rinuncia a mantenere la nascita nell’alveo della storia quotidiana e della famigliarità.

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR