Sport per bambini: come scegliere lo sport più adatto a loro?

Il modo in cui facciamo crescere i nostri bambini determinerà le loro qualità da adulti, ma anche la loro salute. Lo sport per bambini, praticato fin dai primi anni di vita, è in grado di indurre sostanziali benefici, promuovere un buono stato di salute e stimolare un adeguato sviluppo delle capacità motorie. La domanda da porsi è: come scegliere lo sport più adatto per i nostri bambini nelle loro differenti fasi di crescita?

sport per bambini: come scegliere lo sport più adattoUna corretta formazione motoria e sportiva in età giovanile può evolversi successivamente nella pratica agonistica o come sport del tempo libero.

Come scegliere lo sport più adatto per i nostri bambini?

È importante scegliere, in primo luogo, uno sport che sia adatto all’età, alle dinamiche di sviluppo e alle capacità fisiche e motorie del bambino. Gli sport per bambini devono rispettare i loro gusti, realizzando le loro aspettative di relazione e di confronto sociale.

Consideriamo che i bambini dell’età infantile e giovanile hanno grande bisogno di muoversi ed esplorare. Una scelta adeguata di movimento consente al bambino di mantenere un ottimale livello di abilità fisica. Gli consente anche di effettuare un migliore approccio all’attività fisica e sportiva vivendo lo sport in maniera piacevole e divertente. Soltanto una solida motivazione al movimento, infatti, è in grado di sviluppare un reale e duraturo interesse verso una pratica fisico-sportiva.

Sport per bambini dai 3 anni in poi

Verso i 3 anni si consiglia il “baby nuoto”. Si tratta di un programma di acquaticità che si sviluppa nel rispetto delle esigenze evolutive del piccolo. In acqua rivive l’habitat della vita intrauterina.

Sport per bambini dai 3 ai 6 anni

Dai 3 ai 6 anni sono indicati il nuoto, il calcio e tutte quelle attività chiamate “ludico-motorie”. Sono quelle attività in grado di avviare il bambino all’attività sportiva attraverso un approccio vissuto sotto forma di gioco e di svago.

Sport per bambini dai 6 ai 8 anni

Fino agli 8 anni sono consigliate le discipline che favoriscono un migliore controllo dei movimenti e una maggiore disponibilità all’accettazione di regole. Le arti marziali, la ginnastica ritmica e artistica, la danza. Dopo gli 8 anni il bambino è in grado di accettare le regole e le dinamiche del gruppo. Il gioco motorio, dunque assume il carattere tipicamente presportivo. A questa età sono adatti minibasket (pallacanestro), minivolley (pallavolo) e minihandball (pallamano).

Sport per ragazzi dopo i 14 anni

A partire dai 14 anni è possibile effettuare anche allenamenti mirati allo sviluppo della forza, con una preferenza per gli sport di squadra. Pallanuoto, calcio, pallavolo, pallacanestro. Prima dei 12 anni si sconsiglia la pratica sportiva a livello agonistico. Prima di questa età, infatti, non sussistono ancora i presupposti psicofisici idonei per affrontare intensi carichi di lavoro sia a livello fisiologico che psicologico.

A cura di Fabio Martella

Leggi gli altri articoli di Fabio Martella QUI

 

 

About the Author

Related Posts

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR