Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/piubenessere.it/public_html/wp-content/plugins/adrotate-pro/adrotate-output.php on line 687

Tipi di caffè: piccolo dizionario del caffè per tutti i gusti

Il caffè è per tutti una delle prime abitudini del giorno. Possiamo anche ritenerlo un “rito” che per ognuno rappresenta qualcosa di diverso… Ma quanti tipi di caffè conosciamo? Riescono a soddisfare tutti i gusti? Vediamone alcuni:

tipi di caffè per tutti i gusti

Tipi di caffè e modi di preparazione:

  • Caffè all’americana:

Questo metodo può essere utilizzato per ogni tipo di caffè e ogni tipo di tostatura. Si prepara con una brocca, un filtro di carta e un apposito supporto in vendita nei negozi di casalinghi. Porre il filtro nel supporto e appoggiare il tutto sulla brocca. Versare l’acqua bollente molto lentamente nella brocca. A causa della tecnica di preparazione, è particolarmente ricco di caffeina.

  • Caffè alla napoletana:

Si prepara con l’apposita caffettiera in vendita nei negozi di casalinghi; riempire con acqua fredda la parte inferiore della caffettiera e il filtro con il caffè macinato, in modo da formare un cumulo.
Avvitare il coperchietto forato e infilare la parte superiore della caffettiera. Scaldare a fuoco moderato finchè non inizia a uscire il vapore, quindi capovolgere il recipiente, affinchè l’acqua passi attraverso la polvere di caffè.

  • Caffè espresso:

Si prepara con l’apposita macchina. Ha un contenuto di caffeina inferiore rispetto al caffè preparato con la moka.

  • Caffè solubile:

E’ costituito da un infuso concentrato di caffè, vaporizzato in un getto d’aria a temperatura elevata che elimina istantaneamente tutta l’umidità, lasciando una polvere molto fine. Alcune di queste polveri vengono sottoposte a un ulteriore surriscaldamento, fino ad ottenere un caffè in granuli.
Il migliore tra i caffè solubili è quello formato in parte da grani di caffè arabica. Il migliore in assoluto è quello liofilizzato.

  • Caffè turco:

Viene tradizionalmente preparato in un bricco provvisto di un lungo manico; calcolare un cucchiaino colmo di caffè e uno di zucchero per ogni tazzina.
Portare a bollore e mescolare per far sciogliere lo zucchero. Togliere dal fuoco, lasciar riposare, quindi riportare a bollore. Lasciare depositare e versare nella tazzina senza filtrare.

  • Caffettiera a stantuffo:

E’ costituita da un cilindro di vetro munito di un’asta metallica che parte dal centro. Dalla cima dell’asta sporge un’impugnatura di plastica, mentre in basso si trova uno stantuffo circolare perforato inserito all’interno del cilindro.
In caffè macinato viene immesso nel cilindro, irrorato con acqua bollente e quindi lasciato in infusione, come si fa per il tè, per circa cinque minuti.
A questo punto, si spinge lo stantuffo verso il basso, sul caffè, per separare la bevanda dai fondi. La bevanda cosi ottenuta è forte e amara.

  • Caffettiera moka:

Simile alla caffettiera napoletana, con la differenza che l’acqua calda è sospinta nella parte superiore attraverso il filtro. Non occorre quindi capovolgere. Per ottenere un buon caffè con la moka:
Acquistare una buona marca di caffè
Usare acque leggere povere di calcare e non già bollite
Dosare convenientemente le proporzioni di caffè e di acqua, un cucchiaio da tavola colmo per ogni persona.
Non accelerare i tempi di preparazione, introducendo nella caffettiera l’acqua calda
Non pressare la polvere dentro la caffettiera
Togliere la caffettiera dal fuoco a caffè pronto

  • Irish coffee:

Bevanda preparata con whisky irlandese e caffè caldo, con l’aggiunta di panna

Macinatura: determina la superficie del caffè che verrà a contatto con l’acqua. Poiché il periodo di contatto della polvere con l’acqua varia a seconda del metodo d’infusione, occorre che a ognuno dei questi metodi venga abinato il macinato adatto. Nelle macchine per l’espresso, per esempio, l’acqua rimane in contatto con la polvere di caffè per pochissimo tempo, il macinato deve quindi essere molto fine, perché tutto l’aroma possa essere ceduto.

Tostatura: determina la delicatezza o la ricchezza, di gusto e aroma, del caffè.

Torrefazione: è una tostatura molto intensa, fortemente aromatizzata.

Related Posts

Leave a Reply

Impostazioni della Privacy
NomeAbilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi accettare o rifiutare la richiesta in conformità della legge europea GDPR


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/piubenessere.it/public_html/wp-content/plugins/adrotate-pro/adrotate-output.php on line 648